Petrosino, Marcella Pellegrino: “Continui attacchi del sindaco Giacalone nei miei confronti”

"Affermazioni gravi e prive di qualsiasi fondamento, tra l’altro mai nessuna lamentela è mai giunta dalle famiglie interessate. Fatti questi di cui anche il sindaco ne è a conoscenza..."

riceviamo e pubblichiamo

Petrosino – Ho potuto costatare attraverso i social i continui attacchi del Sindaco Gaspare Giacalone nei miei confronti, muovendo accuse infondate e ingiustificate nei confronti delle attività svolte all’interno dell’Ufficio alle Politiche Sociali, ai tempi del mio Assessorato.

Racconta di una gestione nebulosa riguardante il servizio di assistenza all’autonomia e alla comunicazione che il Comune eroga per gli alunni disabili delle scuole primarie e secondarie di primo grado, servizio che al dire del Sindaco, veniva svolto da personale non qualificato e privo di titoli e requisiti necessari.

Affermazioni queste gravi e prive di qualsiasi fondamento, tra l’altro mai nessuna lamentela è mai giunta dalle famiglie interessate. Fatti questi di cui anche il Sindaco Giacalone ne è a conoscenza considerato che è sempre stato partecipe ai progetti e allo svolgimento degli stessi insieme e a mio fianco, appoggiando, sostenendo e vagliando costantemente tutti i servizi relativi all’assessorato in questione.

Per cui non si comprende il motivo di accuse così infamanti e dilatorie fatti in un momento politico in cui la Sottoscritta non fa più parte della giunta.

L’unica plausibile giustificazione potrebbe essere quella di accusare senza valido motivo una persona che da anni ha lavorato e continua a lavorare serenamente e con trasparenza per il bene dei suoi concittadini e della sua Città e che per il Sindaco la mia presenza all’interno del Palazzo Comunale è diventata scomoda, per come ho potuto costatare in questi ultimi mesi.

Marcella Pellegrino
Consigliera Comunale di Petrosino

views:
1600
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Affermazioni gravi e prive di qualsiasi fondamento, tra l’altro mai nessuna lamentela è mai giunta dalle famiglie interessate. Fatti questi di cui anche il sindaco ne è a conoscenza..."
MarsalaLive