Marsala, Global YounG7: conclusi i lavori. Tante idee giovani e innovative per salvare il pianeta

Alunni entusiasti e grande partecipazione. Ecco i premiati - I 54 ragazzi del Liceo hanno simulato i lavori del G7 ponendo in atto negoziazioni diplomatiche che riguardavano i due temi affrontati...

Marsala – Tante idee giovani e innovative per salvare il pianeta, una dimensione internazionale, una scuola che si proietta nel futuro. E’ questo, in sintesi, il bilancio dei lavori dello Global YounG7, con il Liceo Pascasino di Marsala in prima linea in questo evento di portata internazionale, dal 15 al 17 ottobre.

La cerimonia di chiusura si è svolta alla presenza del sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, il Provveditore agli Studi di Trapani, Fiorella Palumbo, la docente di ingegneria informatica presso l’Università di Palermo, Alessandra De Paola.

Con loro la Dirigente Scolastica del Pascasino, Anna Maria Angileri, la professoreassa Annalise Galfano responsabile dell’evento, Sarah Platon di United Network Europa e Jovan Knezevic già Best Delegate.

I 54 ragazzi del Liceo hanno simulato i lavori del G7 ponendo in atto negoziazioni diplomatiche che riguardavano i due temi affrontati: Pari Opportunità ed ecosostenibilità. Tutto rigorosamente in lingua inglese.

Tanti i complimenti che dai relatori sono arrivati alla scuola per l’impegno profuso e per gli obiettivi raggiunti. Una iniziativa straordinaria che ha messo al centro i ragazzi che hanno scommesso sulle loro capacità di leadership, oltre a sapere lavorare in team.

Dalle due commissioni sono state presentate delle soluzioni ai problemi mondiali, soluzioni spendibili sul territorio in maniera concreta.

La sfida era proprio questa: riuscire a trovare soluzioni che non fossero solo teoriche.

Tra quelle che riguardano le Pari Opportunità si ricordano l’avvio di corsi di falegnameria e meccanica per donne, mentre di cucina solo per gli uomini. E ancora la creazione di un video gioco che riesca a far trovare la strada ad una donna che si trova dentro il difficile labirinto delle scelte della vita, c’è anche la realizzazione di un cortometraggio indirizzato all’eliminazione degli stereotipi di genere.

Le soluzioni per l’ecosostenibilità sono state diverse: la semina di più alberi così da purificare l’aria, l’avvio di una campagna scolastica che spieghi l’impatto dell’inquinamento globale, e ancora le automobili a carica energetica, una Green App che faccia risparmiare il consumo di energia elettrica, la trasformazione del composting in humus per fertilizzare il suolo.

Una buona pratica di scuola digitalizzata che avvia i ragazzi alla formazione per step e obiettivi.

Una scommessa vinta, ha affermato emozionata la Dirigente Angileri: “Sono stati tre giorni straordinari, un gioco di ruolo e di squadra che ha lasciato un segno in tutti i partecipanti”.

Commossa la professoressa Annalise Galfano che ha formato i 54 ragazzi, un impatto educativo fortissimo di questo laboratorio didattico interattivo.

Ad aggiudicarsi il premio da Best Delegate è stata l’alunna Giorgia Di Girolamo che volerà a Roma dal 21 al 23 ottobre, per partecipare ad un meeting nazionale dove affinerà le competenze già acquisite: ottimo inglese, capacità di trovare soluzioni, lavoro di team e capacità di negoziazione con altri delegazioni.

young7 marsala 2018

young7 marsala 2018 Giorgia Di Girolamo

views:
426
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Alunni entusiasti e grande partecipazione. Ecco i premiati - I 54 ragazzi del Liceo hanno simulato i lavori del G7 ponendo in atto negoziazioni diplomatiche che riguardavano i due temi affrontati...
MarsalaLive