La Polisportiva Marsala Doc in massa al trofeo “Sale e Saline”

Tutti hanno contributo a far punti per le classifiche a squadre. Sette giorni prima Filippo Struppa e Michele D’Errico hanno portato il nome della città alla Maratona internazionale di Lisbona

Un’autentica marea azzurra (ben 35 tesserati della Polisportiva Marsala Doc) ha invaso le strade del centro storico di Trapani per partecipare alla 22° edizione del Trofeo podistico “Sale e Saline”, una gara di corsa su strada di 10 chilometri quest’anno valevole sia come 14° prova del Grand Prix regionale che come 11° prova del Grand Prix provinciale.

Alla competizione hanno, quindi, partecipato quasi tutti i migliori atleti amatori masters siciliani. Sia in campo maschile, che femminile. Quasi 500 i partecipanti. Tra i marsalesi, il primo a tagliare il traguardo posto all’interno di Villa Margherita è stato Pietro Paladino, 14° assoluto e 4° nella sua categoria d’età (SM45) con il tempo di 36 minuti e 46 secondi. A distanza, poi, sono arrivati Fabio Sammartano (40’ e 40’’), Antonio Pizzo (41’ e 15’’), Michele D’Errico, primo nella SM60 con 41’ e 48’’, Pietro Sciacca (42’ e 28’’), il debuttante Giuseppe Cammarata (43’ e 30’’), Giuseppe Mezzapelle (44’ e 00’’), Francesco Cernigliaro (44’ e 05’’), Giuseppe Torre (44’ e 22’’), Ignazio Abrignani, sesto nella SM60 con 44’ e 31’’.

Nell’ordine, hanno poi concluso la prova anche Giuseppe Cerame, Marianna Cudia, Damiano Ardagna, Antonino Chirco, Baldo Cascia, Pino Valenza, Agostino Impiccichè, Vincenzo Tramati, Giuseppe Genna (SM35), Antonio Vatore, Antonino Parisi, Antonino Alagna, Matilde Rallo, Giuseppe Genna (SM50), Antonino Licari, Gianvito Bellafiore, Giuseppe Pipitone, Antonio Tumbarello, Maurizio Bilello, Mimmo Ottoveggio, Bruno Manfrè, Paola Imparato, Roberto Pisciotta, Francesco Laudicina e Isabella Valenti.

Tutti hanno contributo a far punti per le classifiche a squadre. Sette giorni prima, invece, Filippo Struppa e Michele D’Errico, rispettivamente presidente e vice presidente della società sportiva marsalese, hanno portato il nome della città alla Maratona internazionale di Lisbona. E sul lungomare che da Cascais porta alla capitale portoghese, Michele D’Errico, pur reduce dalla fatica della “100 km delle Alpi”, ha fatto registrare un tempo strepitoso, 3 ore e 13 minuti, classificandosi terzo nella sua categoria.

Per altro, in una gara in cui gli atleti hanno dovuto fare i conti anche con un forte vento che su di loro, in alcuni tratti, faceva arrivare gli spruzzi dell’oceano Atlantico, le cui onde mettevano davvero paura. Infine, in contemporanea al “Sale e Saline”, il presidente Struppa ha partecipato, a Bari, ai Campionati italiani riservati ai vigili urbani.

- Atl. - Pietro Paladino all'arrivo del Trofeo Sale e Saline

- Atl. - Atleti Pol. Marsala Doc alla gara di Trapani

views:
201
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Tutti hanno contributo a far punti per le classifiche a squadre. Sette giorni prima Filippo Struppa e Michele D’Errico hanno portato il nome della città alla Maratona internazionale di Lisbona
MarsalaLive