Vi presentiamo il libro “Mostri!”: intervista all’autrice Alessandra Hropich

"I Mostri hanno molto accentuata la parte distruttiva e scelgono con cura le persone da distruggere. Un uomo crudele, con tratti criminali sceglierà una donna da sottomettere, una donna che..."

Marsala – Oggi vi presentiamo il libro “Mostri!”, di Alessandra Hropich. Chi sono gli altri? Sono un nemico da eliminare, con qualsiasi mezzo e in qualsiasi modo. La parola d’ordine è: eliminare il prossimo! Un imperativo categorico, un obiettivo vitale. I Mostri cercano di nascondere chi realmente sono, apparentemente sembrano persone perbene e fanno di tutto per sembrare anime quiete, questo, li rende assolutamente insospettabili. I Mostri sgomberano il campo da qualsiasi dubbio, debbono agire indisturbati!

Alessandra Hropich, chi sono i Mostri?
“Partiamo da una caratteristica comune a tutti i Mostri, l’astuzia. Ogni Mostro nasce o diventa astuto, per necessità, non potendo mostrarsi a tutti per quello che é. Ognuno di noi indossa una o più maschere ogni giorno. I Mostri indossano soprattutto la maschera di persone normali, tranquille, questa, é quella che serve loro più di tutte”.

Mostri ci si nasce o ci si diventa?
“Ci si nasce e la vita, quando non va secondo i propositi di una persona, spinge perché il lato mostruoso diventi predominante, pur restando sempre nascosto. Ognuno di noi ha una parte di cattiveria che non dice ma, nei soggetti normali, questa parte viene messa a tacere dalla parte razionale e propositiva”.

Ci sono Mostri nelle coppie?
“I Mostri hanno molto accentuata invece la parte distruttiva e scelgono con cura le persone da distruggere. Un uomo crudele, con tratti criminali sceglierà una donna da sottomettere, una donna che gli sembrerà mite. E così accade per ogni altra scelta. Se la moglie non é lei direttamente la vittima del Mostro, allora dovrà essere una donna non astuta e per nulla propensa a comprendere a fondo il compagno”.

Per concludere, cosa c’è ancora da aggiungere sui Mostri?
“Dopotutto, va detto, anche i Mostri creano una famiglia, hanno dei figli, spesso perché ciò rappresenta la loro parte normale e non gli impedisce di essere Mostro segretamente. Di certo le frustrazioni e la scarsa autostima spingono un soggetto a tirar fuori la cattiveria e, da qui a diventare un Mostro, è un attimo. Spesso le persone crudeli non vengono tenute in considerazione come tali perché sono abili manipolatori, come sanno raggirare loro le persone, pochi sanno realmente farlo. Paradossalmente, se esistesse una scuola di furbizia e di inganno, i Mostri sarebbero di veri Maestri. Peccato però che questi potenziali Maestri distruggono il prossimo!”.

https://www.youcanprint.it/fiction/fiction-generale/mostri-9788827806005.html

views:
168
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"I Mostri hanno molto accentuata la parte distruttiva e scelgono con cura le persone da distruggere. Un uomo crudele, con tratti criminali sceglierà una donna da sottomettere, una donna che..."
MarsalaLive