Sesto successo consecutivo per la Libertas: vittoria grazie alla “bomba” di Dragna

I ragazzi di coach Ferrara sono riusciti a violare il “PalaValverde” acciuffando la vittoria soltanto nel finale che consentiva il sorpasso. E’ stata proprio l’ala-forte trentenne, nella parte finale...

Alcamo – Sesto successo consecutivo per la Libertas, certamente il più difficile, contro il “fanalino di coda” Milazzo, squadra ancora a zero punti. I mamertini, però, hanno recuperato tutti gli infortunati e soprattutto in casa, giocando con questa intensità, potranno certamente risalire la china.
I ragazzi di coach Ferrara sono comunque riusciti a violare il “PalaValverde” acciuffando la vittoria soltanto nel finale grazie alla “bomba” di Dragna che consentiva il sorpasso. E’ stata proprio l’ala-forte trentenne, nella parte finale dell’ultimo periodo, a bucare a ripetizione la retina rimettendo la Libertas in carreggiata.

Un match, comunque, equilibrata con Milazzo reso agguerrito dal fatto di giocare contro la capolista e con Alcamo, al contrario, sceso in campo con bassa intensità e con approccio mentale errato.

Inizio di marca locale ma la Libertas effettuava un break di 10 a 0, portandosi sul +8 (tripla di Andrè e canestri di Tagliareni), e poi spegneva la luce consentendo alla squadra di Pirri un contro-break di 11 a 0. Protagoniste le penetrazioni di Italiano e le “triple” di Reikasus.

Nel secondo periodo Milazzo cresceva ancora con gli esperti Catanesi e Scilipoti ma soprattutto con il 17enne Enrico Saia, classe 2001, autore di una prestazione maiuscola. La Libertas si inceppava e andava un po’ in ambasce per l’assenza di Ciccio Genovese in cabina di regia. I locali chiudevano il quarto avanti per 43 – 34.

Il piglio con cui Alcamo rientrava in campo era diverso e, dopo un momento di nuove difficoltà, la squadra di coach Ferrara cominciava a trovare il canestro con Manfrè, Piarchak e Andrè. Il punteggio si rimetteva in equilibrio e si ergevano a protagonisti assoluti Nicosia e Dragna. Erano loro due, nell’ultimo periodo, a centrare il canestro assieme ad una pesantissima bomba di Manfrè. L’ultimo possesso in attacco per la Libertas arrivava sul 69 – 68 per Milazzo, palla al “drago” che bruciava la retina da oltre l’arco. Alcamo può giocarsi 4 falli per fermare l’azione dei locali, Nicosia ne commette uno sul tiro di Guzmann che va in lunetta a tre secondi dal termine: 1 su 2, rimbalzo di Andrè e la sesta vittoria di fila è in cassaforte.

M.Basket – Libertas 70-71 (25-22, 18-12, 11-17, 16-20)

MILAZZO 70 Spanò G ne, Cuccurù, Spanò P. 4, Scardino 2, Italiano 13, Saia 11, Catanesi 3, Scilipoti 8, Guzmann 6, Reikasus 17, Maimone ne, Papazov 6. All.re Pirri.

ALCAMO 71 Farina ne, Genovese 3, Nicosia 9, Audino ne, Andrè 10, Piarchak 4, Manfrè 13, Dragna 25, Agrusa, Accardo ne, Tagliareni 7, Alfano ne. All.re Ferrara.

views:
131
ftf_open_type:
kia_subtitle:
I ragazzi di coach Ferrara sono riusciti a violare il “PalaValverde” acciuffando la vittoria soltanto nel finale che consentiva il sorpasso. E’ stata proprio l’ala-forte trentenne, nella parte finale...
MarsalaLive