Rifiuti, raccolta differenziata: primo incontro con la cittadinanza per illustrare il nuovo sistema

“Siamo davvero soddisfatti per la partecipazione di tantissime persone a questo primo incontro sul nuovo metodo di raccolta differenziata dei rifiuti che è in fase d’avvio. Tre anni fa quando ci siamo...”

Marsala – Sono stati tanti, anzi tantissimi, i cittadini (vi erano anche persone provenienti dal Nord proprietari di immobili a Marsala) che ieri hanno affollato la sala conferenze del Monumento ai Mille per apprendere le nuove modalità del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti che entrerà in vigore, ufficialmente, a partire dal prossimo 7 gennaio. Ciò a dimostrazione che i marsalesi sono sensibili a questa tematica tant’è che ieri sera, al termine degli interventi dei relatori, hanno formulato decine e decine di domande.

“Siamo davvero soddisfatti per la partecipazione di tantissime persone a questo primo incontro sul nuovo metodo di raccolta differenziata dei rifiuti che è in fase d’avvio – sottolinea il primo cittadino Alberto Di Girolamo. Tre anni fa quando ci siamo insediati la differenziata era attorno al 35%. Siamo riusciti, con un lavoro costante, a portarla, adesso, al 55% e con il nuovo modo di raccolta contiamo presto di arrivare al 75%. Ma ciò non basta. Ecco il perché di questo sistema che ci auguriamo presto di portare a regime. In tal senso invitiamo i cittadini a collaborare”.

E nel nuovo metodo di raccolta crede tantissimo anche il Vice Sindaco Agostino Licari, che peraltro è titolare delle deleghe all’ambiente e all’ecologica; nonché alle finanze.

“Quello che vogliamo attuare è una vera e propria rivoluzione del sistema di Raccolta differenziata dei rifiuti – sottolinea Licari. Ho scommesso con il sindaco che arriveremo a superare l’80% di differenziata perché i margini di crescita ci sono tutti. Lo zoccolo duro è la raccolta nel centro e soprattutto nei condomini. Ed è su questo che stiamo puntando i nostri sforzi. Niente più sacchetti ma mastelli in cui riporre i rifiuti differenziati che verranno poi ritirati dagli operatori di Energetikambiente nelle diverse giornate a secondo del rifiuto stesso. Quello che ci proponiamo è ridurre il costo del servizio limitando al minimo il residuo secco (indifferenziata) con conseguenti benefici per l’ambiente e per le “tasche” dei nostri contribuenti. Dalla Tari si passerà alla Tarip, ovvero alla tariffa puntuale con significativi benefici per chi la differenziata la fa in maniera ottimale”. Ad illustrare le nuove modalità di conferimento anche Giovanni Picone, responsabile dell’area Sud di Energetikambiente.

La principale novità sarà quella del conferimento dei rifiuti attraverso i mastelli che per quel che attiene ai condomini saranno riposti in apposite rastrelliere. Cambia il colore del contenitore della carta che da bianco diventa blu, in ossequio alle norme comunitarie, e viene introdotto il sacchetto rosso per i metalli (lattine e scatolette) che non saranno più abbinati al vetro. Sarà attuato un nuovo servizio, a richiesta del cittadino, con lo smaltimento di pannoloni e pannolini che dovranno essere inseriti in appositi sacchetti di colore rosa. Ancora, sarà raddoppiata la raccolta settimanale della plastica (attualmente lo si fa una volta soltanto). Presentata, ieri, anche un’App che consentirà l’accesso immediato ad alcuni servizi di EnergetiKambiente quali ad esempio quello di ritiro degli ingombranti.

Da notare che ogni contenitore, attualmente già in distribuzione da parte di DHL, avrà un proprio numero identificativo che verrà rilevato con un’apposita apparecchiatura dal raccoglitore e che continueranno a funzionare i Centri di raccolta e l’isola ecologica, cui si accederà però con la tessera sanitaria. Intanto è stato già programmato il prossimo incontro per esplicitare il nuovo metodo di raccolta. Si terrà il 22 novembre prossimo con gli amministratori condominiali (ore 15 – Saletta Multimediale del Complesso San Pietro).

incontro 1

incontro 2

views:
297
ftf_open_type:
kia_subtitle:
“Siamo davvero soddisfatti per la partecipazione di tantissime persone a questo primo incontro sul nuovo metodo di raccolta differenziata dei rifiuti che è in fase d’avvio. Tre anni fa quando ci siamo...”
MarsalaLive