Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala
Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala

Sigel Marsala Volley-Delta Informatica Trentino: 1-3

"Sapevamo di affrontare una squadra compatta come Trento. Dispiace per la sconfitta, ma arriva contro una formazione che da stasera guarda tutti dall'alto verso il basso"

11^ GIORNATA CAMPIONATO NAZIONALE SERIE A2 VOLLEY FEMMINILE

Sigel Marsala Volley-Delta Informatica Trentino 1-3 [13/25; 19/25; 25/23; 17/25]

Prima della sosta imposta da calendario che per la Sigel Marsala cade nel dodicesimo turno, è al PalaBellina che si disputa la partita che vede le azzurre di casa, le quali ritrovano il loro pubblico dopo due domeniche, contrapposte alla neocapolista del raggruppamento “B” (in virtù dal risultato negativo proveniente da Perugia), la Delta Informatica Trentino. Per l’undicesima giornata della “Samsung Galaxy Volley Cup” Marsala di coach Aiuto esce sconfitto dopo lo svolgimento di quattro set. Questa la progressione set: [13/25; 19/25; 25/23; 17/25].

Nel primo set si nota lontano un miglio che la Sigel si porta dietro i postumi di Montecchio Maggiore e di una settimana atipica rispetto alle precedenti a seguito anche dell’avvicendamento della guida tecnica. Gioca nervosamente la compagine allenata da Aiuto. Trentino così ne approfitta e agevolmente vince per 13-25. A fare la voce grossa nelle ospiti le punte di diamante McCLendon e Baldi (eletta Mvp a fine contesa forte dei 21 punti messi a segno, ndr).

Poco meglio nel secondo gioco, con Marsala assorto a rincorrere nel punteggio le avversarie, provandoci con Taborelli, ma nulla può nella parte finale, cedendo per 19-25. Nel terzo e nel quarto Angeloni e compagne reagiscono al passivo. Mentre nel terzo set (il più giocato), con non poche difficoltà è vinto da Marsala per 25-23 grazie ai punti in serie di Taborelli, è invece nel quarto che le sigelline definitivamente si sciolgono solo dopo però aver giocato alla pari per larghi tratti di frazione con le dirimpettaie e recuperato il gap nella parte centrale (dal 14-16 al 17-16). Poi un time-out chiamato dalla compagine gialloblu ha l’effetto di mandare Marsala completamente “nel pallone”. Perché sul parziale di 17-17 e con Moncada incaricata del servizio Trentino costruisce pezzo dopo pezzo una vittoria importantissima per il prosieguo di stagione inanellando nove punti di fila che danno il definitivo 17-25.

Altro tre set a uno dopo quello al Sanbàpolis di domenica 2 dicembre contro Omag S.Giovanni in Marignano per Trentino. Per contro, Marsala incassa la terza sconfitta consecutiva in campionato dopo quelle materializzate al PalaCosta di Ravenna e al PalaCollodi di Montecchio Maggiore. Nelle fila della Sigel spicca la positiva performance dell’opposto Veronica Taborelli (17 punti e il 43% in attacco registrato). La fuorimano milanese classe 1994, che con Giorgia Avenia (quest’ultima, autrice di tre muri-punto stasera) forma l’asse della diagonale d’attacco, ha ammainato per ultima “bandiera bianca” in questa contesa.

Starting-six: Trentino in Sicilia arriva dalla buona vittoria con risultato mediano sull’Omag S.Giovanni in Marignano che ha di fatto sancito il sorpasso sulle romagnole in graduatoria. Coach Nicola Negro schiera Moncada al palleggio, Baldi opposto, centrali Fondriest e Furlan, schiacciatrici McClendon e Fiesoli. Libero Moro. La Sigel Marsala, sulla cui panchina in settimana è avvenuto l’avvicendamento con l’allontanamento di coach Barbieri, il cui posto è stato rilevato dal vice Aiuto, propone le seguenti diagonali: Avenia/Taborelli; Gabrieli/Cosi; Angeloni/Brzezinska. Ameri libero

La cronaca:

Partenza contratta da parte di Marsala che rimane quasi da subito a debita distanza dalle avversarie. Infatti sul 3-4 (errore dal servizio della ex Furlan e punti marsalesi di Taborelli e capitan Angeloni), la Delta Informatica con gioco lineare e ben distribuito macina gioco e si trasforma in una macchina di punti, con Baldi e McClendon principali finalizzatrici del gioco. Le ospiti compiono un parziale di 5 a 0 e così sul 4-9 coach Aiuto sospende il gioco per il primo time-out discrezionale. Non cambia l’inerzia del set sull’8-16 per il secondo e ultimo discrezionale chiamato dalla panchina di Marsala. Frazione singola che Trentino manderà in porto con un chiaro 13-25. Sul finale di set spazio per Carraro al posto di Moncada e nelle fila Sigel Turlà e Salvestrini per Taborelli e Avenia.

Secondo set che parte bene per le azzurre avanti 8 a 6 con l’opposto Taborelli in evidenza. Ma la risposta di Trento è dietro l’angolo con Baldi e McClendon che prima pareggiano sul 9-9 (time out Marsala) e poi dal 12-13 si portano a condurre grazie al punto in parallela di Baldi, la pipe di McClendon e il muro-punto di Ele Furlan: 13-17. Sul 14-17 (punto di Cosi) Aiuto, come successo del resto nel primo set, cambia Brzezinska per inserire Salvestrini, la quale realizza due punti in rapida esecuzione, ma è ancora Trentino davanti. Sul 18-20 Vaccaro in campo appositamente per andare al servizio. Nel finale girandola di cambi da entrambe le fazioni. Fiesoli, McClendon e Baldi realizzano i punti che consentono alla Delta Informatica Trentino di accaparrarsi il secondo atto per 19-25.

Parte con criterio Marsala (che conferma in campo Salvestrini) la terza frazione che sarà quella giocata di più. Il punto del 2 a 1 è compiuto dal servizio della centrale Francesca Cosi, ex capitano del San Donà di B2. Da qui in poi vige massimo equilibrio con Fiesoli e Taborelli che firmano i punti del 6-6. Trentino concede qualcosa (Baldi errore in battuta) e la Sigel con una legnata in diagonale che mette a ferro e a fuoco la difesa di Moncada da parte di Taborelli si porta sull’11-10. Ma Trentino annulla il vantaggio e si porta a condurre per 14-13. Ma gli errori dalla linea dei nove metri di Moncada e Fiesoli portano le sigelline sul 15-14, al nuovo vantaggio. Il punto del 17-15 è realizzato da capitan Angeloni in parallela. Così coach Negro è costretto a due time-out uno dietro l’altro sul 17-15 e sul 21-17. Dopo due punti ospiti, quelli del 21-19, Marsala riprende a compiere punti con Gabrieli e Taborelli: 23-20. Ma un muro e fuori di Fiesoli riporta a due lunghezze lo svantaggio: 23-21 e secondo e ultimo time out per Marsala. Ma Trentino si rifà sotto ed effettua il punto del pareggio: 23-23. L’azione seguente si chiude con un punto della brava fuorimano Taborelli: 24-23. Marsala riconquista il servizio e Aiuto dalla panchina mette dentro Sharon Luzzi per andare al servizio. Si gioca uno scambio combattuto, al culmine del quale un attacco ospite viene indirizzato sull’out. E’25-23. Marsala dimezza il conteggio dei set.

Parte iniziale di quarto atto sul segno dell’equilibrio. Marsala coi punti di Cosi e Taborelli per il 3-3. In seguito ci sono i due ace consecutivi della statunitense McClendon per il 5-7 (in questo frangente la panchina di Marsala chiama il primo time out). In questa fase Marsala per ben due volte pareggia i conti. Infatti l’8-8 è di Salvestrini in parallela. Il 9-9 è della regista Avenia. Nella parte centrale doppio Taborelli impatta sul 12-12 e 13-13. Fase centrale punto a punto certificata dal bel recupero delle lilibetane che sotto 14-16 si portano a condurre, con Taborelli incaricata del servizio, sul 17-16. Time out di Negro per tentare di spezzare il buon momento della Sigel. L’allenatore ospite riesce nell’intento, perché la Sigel Marsala si sgretola e con Moncada continuamente portata alla linea dei nove metri, Trentino un break di nove punti a zero per il 17-25 finale (punto a muro di Furlan su tentativo di attacco marsalese da p.4).

Nell’economia della gara ha pesato la catena servizio-muro-difesa che è stata fedele alleata delle ospiti. Con i 7 ace e i 13 punti su muro delle gialloblu in quattro set. Domenica 16 la truppa cara al presidente Alloro usufruirà del riposo previsto da calendario. Si prepara il rush finale con la squadra impegnata in altre sei apparizioni di regular-season. Poi testa alla pool-salvezza.

Una sorridente Gloria Baldi, opposto Delta Informatica Trentino, a caldo esordisce : “Arriviamo da un trend positivo e siamo contente di aver acciuffato il primo posto. La scorsa domenica abbiamo battuto S.Giovanni in Marignano e ci siamo ripetute oggi – prosegue la topscorer dell’ intero incontro – Venire a giocare a Marsala in casa dell’ultima in classifica in un campo caldo come questo non sai quali difficoltà riscontri. Noi per un momento abbiamo sottovalutato le nostre avversarie, ma ritrovato subito la strada per chiudere bene questa partita”

Autrice di cinque punti, di cui uno realizzato su muro, la centrale della Sigel Marsala Volley, Francesca Cosi nell’immediato post-gara dichiara: “Sapevamo di affrontare una squadra compatta come Trento. Dispiace per la sconfitta, ma arriva contro una formazione che da stasera guarda tutti dall’alto verso il basso. Oggi siamo scese in campo mostrando spirito di squadra rispetto alle recenti uscite. Vediamo l’opportunità della sosta di settimana prossima per affinare i sistemi di allenamento e lavorare sugli aspetti che ci vedono carenti”

Tabellino. Sigel Marsala Volley-Delta Informatica Trentino: 1-3 [13-25 19-25 25-23 17-25]
Sigel Marsala Volley: Angeloni 8, Cosi 5, Taborelli 17, Brzezinska, Gabrieli 6, Avenia 6, Ameri (L), Salvestrini 7, Luzzi, Turla’, Vaccaro. Coach: Aiuto.

Delta Informatica Trentino: Fiesoli 14, Furlan 12, Baldi 21, Mc Clendon 15, Fondriest 11, Moncada 4, Moro (L), Carraro, Mason, Tosi. n.e. Mazzon, Vianello (L). Coach: Negro vice: Avi

Arbitri: Giovanni Ciaccio e Sergio Pecoraro di Palermo

Nella foto: Veronica Taborelli e Giorgia Avenia, rispettivamente opposto e palleggiatore della Sigel Marsala Volley

views:
429
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Sapevamo di affrontare una squadra compatta come Trento. Dispiace per la sconfitta, ma arriva contro una formazione che da stasera guarda tutti dall'alto verso il basso"
MarsalaLive