Officine e Botteghe Aperte: i diplomandi presentano progetti utili alla società

"Siamo piacevolmente sorpresi dalla forza di volontà di questi giovanissimi, che hanno messo un impegno che non ci aspettavamo per la realizzazione degli elaborati presentati"

Marsala – Un intero ambiente cucina idoneo ad essere utilizzato da persone con disabilità, un’innovativa panchina con pannello solare, dotata di altri comfort e pensata per il centro storico della città, delle cornici creative rappresentanti Marsala e ideate ad hoc per essere “finestre” sul meraviglioso panorama della laguna dello Stagnone. I tre progetti consegnati per il concorso di idee “Officine e Botteghe Aperte 2018”, indetto da Rete Punica e indirizzato ai diplomandi delle scuole marsalesi, si presentano pregni di valori come sensibilità al sociale e senso di appartenenza alla propria città, nonché di forza creativa e capacità d’innovazione.

“Nonostante il ritiro di altri tre team di lavoro – racconta la coordinatrice del concorso, l’architetto Renata Messina- ci sentiamo di dire già da ora che Officine e Botteghe Aperte 2018 è stato un successo”. “Siamo infatti piacevolmente sorpresi dalla forza di volontà di questi giovanissimi, che hanno messo un impegno che non ci aspettavamo per la realizzazione degli elaborati presentati”.

“E il motore che ha dato loro energia e forza creativa- continua- non è certo stato solo il desiderio di vincere il viaggio- premio a Dubai. Questi ragazzi si sono dimostrati sensibili ai temi sociali, hanno voglia di rendersi e sentirsi utili per la comunità, e credono che una società migliore sia possibile nonostante siano cresciuti in un mondo dove crisi e precarietà sono parole abusate”.

I progetti sono stati presentati con spiegazioni ben articolate, disegni in 3D e modellini. “Siamo soddisfatti di essere riusciti nel creare belle sinergie tra i ragazzi che presto si affacceranno al mondo del lavoro e imprenditori e liberi professionisti che probabilmente un giorno avranno bisogno dei loro talenti per consolidare il successo delle loro attività imprenditoriali”, dichiara Mario Figlioli, Presidente di Rete Punica.

I progetti sono stati infatti pensati e elaborati dai giovanissimi diplomandi delle scuole marsalesi con il supporto dei professionisti delle imprese del territorio partecipanti a Officine e Botteghe Aperte, con il quale i ragazzi hanno potuto confrontarsi su diversi fronti, dal concepimento dell’idea, al business plan, alla progettazione in 3D, ai materiali per realizzare i modellini.

“Non vediamo l’ora – dice Figlioli – di vedere la luce degli occhi dei ragazzi che vedranno il loro progetto realizzarsi concretamente”.

Il team di lavoro vincitore, effettivamente, non solo avrà la possibilità di fare un viaggio negli Emirati Arabi, e precisamente a Dubai, insieme a parte dello staff Rete Punica, ma vedrà finanziato e realizzato il progetto che ha ideato.

“E’ il nostro piccolo modo – conclude Figlioli – di alimentare la fiducia di questi ragazzi nei loro talenti e nella società che questi talenti ha il dovere di stimolare e aiutare a realizzare nel mondo”.

I tre progetti presentati saranno presto sottoposti al vaglio di una giuria tecnica che decreterà il vincitore.

Questi i giovanissimi partecipanti al concorso di idee di Officine e Botteghe Aperte 2018:

Team Adalet (I.T.T. di Marsala): Gianmarco Piccione, Vito La Rosa, Francesco Cammarata, Nicholas Pantaleo, Giacomo Valenza; progetto “Sinossi Kitchen 4 All”;

Team Rocket (I.T.E.T. di Marsala): Gilda Genna, Dennis De Maria, Gianpietro Morana, Paola Parrinello, Vito Emanuele Pipitone; progetto “La tua foto in un quadro”;

Team Pipitone (I.T.E.T. di Marsala): Daniel Pipitone, Francesca Alagna, Vincenza Caradonna, Alessia Casubolo, Anna Scurti; progetto “Il ritrovo”.

Officine e Botteghe Aperte - Rete Punica, Marsala 2018 (2)

Officine e Botteghe Aperte - Rete Punica, Marsala 2018 (1)

Officine e Botteghe Aperte - Rete Punica, Marsala 2018 (3)

views:
567
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Siamo piacevolmente sorpresi dalla forza di volontà di questi giovanissimi, che hanno messo un impegno che non ci aspettavamo per la realizzazione degli elaborati presentati"
MarsalaLive