Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Nella dodicesima giornata di A2 spetta alla Sigel Marsala Volley usufruire del riposo

L'auspicio è quello che la squadra cominci ad avere consapevolezza e trasformarsi in una mina vagante per qualunque formazione si attendi al varco. A dire la sua e ad analizzare...

Marsala – A differenza delle altre otto squadre che compongono il raggruppamento “B” la Sigel Marsala Volley, come è noto, oggi pomeriggio in questa terza giornata del girone di ritorno (già partita con l’anticipo tra Ravenna e la capolista Trentino) rispetterà il turno di riposo voluto da calendario.

Poi senza volere entrare nei particolari il tour de force di fine dicembre. Il campionato per le azzurre ripartirà infatti dalla delicata esterna di domenica 23 al PalaCanovi di Sassuolo (Mo) in casa della Coperture Canovi Nolo 2000 Sassuolo. E anche in questo caso sarà un’altra finale da giocare per capitan Angeloni e compagne che hanno necessità di correre e realizzare punti nel girone nei restanti sei incontri di torneo.

In poche parole, l’auspicio è quello che la squadra cominci ad avere consapevolezza e trasformarsi in una mina vagante per qualunque formazione si attendi al varco. A dire la sua e ad analizzare il quadro è stato il presidente Massimo Alloro: “Non ce la aspettavamo la posizione attuale di graduatoria. Il nostro torneo è al di sotto delle aspettative, con un avvio caratterizzato da molta sfortuna e dall’infortunio grave della centrale Tatijana Fucka. E ancora prima un paio di gare (tra queste la gara di andata casalinga con Sassuolo, dove invece hanno preso parte in non perfette condizioni fisiche Angeloni e Ameri, ndr), senza poter contare sull’utilizzo della straniera, Ewelina Brzezinska. Dalle trasferte che ci hanno visto in tutti i campi perdenti poi la riprova della mancanza di personalità da parte del gruppo. Non conta prendere scuse. Le maggiori responsabilità ricadono sulla squadra che riteniamo competitiva per raggiungere l’obiettivo della salvezza e in grado di tirarci fuori dai guai”.

Gli si chiede delle gare casalinghe che restano da giocare prima del termine della regular season: ” Innegabile che bisogna guardare la crescita nostra in queste partite che dovranno immancabilmente essere vinte. Due tra Torino, Cutrofiano e Ravenna dovranno venire giù nella pool-salvezza. Con curiosità, lo sguardo deve cominciare ad essere rivolto anche all’evolversi della situazione nei bassifondi del girone “A”, dove Pinerolo, Roma e Olbia sembrano essere le principali indiziate a partecipare agli spareggi per il mantenimento della categoria”.

Chiusura e lumi sulla guida tecnica: ” La dirigenza non ha preso definitivamente una decisione in merito. Coach Aiuto è per ora il capo allenatore e guida gli allenamenti”.

views:
396
ftf_open_type:
kia_subtitle:
L'auspicio è quello che la squadra cominci ad avere consapevolezza e trasformarsi in una mina vagante per qualunque formazione si attendi al varco. A dire la sua e ad analizzare...
MarsalaLive