Far Natale con una bici: una lezione di solidarietà ad opera di ragazzini di 13 anni

Una good news - La protagonista è una classe della scuola secondaria di I grado, la vecchia scuola media, una classe come tante, ma speciale come poche. Come dirigente scolastico...

Petrosino – Leggo spesso di studenti violenti e poco rispettosi, di gruppi whatsapp delle mamme che denigrano i docenti e il loro operato, di genitori che aggrediscono gli insegnanti dei propri figli, ma questa volta, voglio raccontare una bella storia, che parla di solidarietà tra compagni di classe, accaduta nella scuola che dirigo da sei anni: l’Istituto comprensivo “Gesualdo Nosengo” di Petrosino.

La protagonista è una classe della scuola secondaria di I grado, la vecchia scuola media, una classe come tante, ma speciale come poche.

Ne fa parte una ragazza straniera, che chiamerò Sophia (ovviamente si tratta di un nome di fantasia), che vive in Italia da pochi anni e che sta attraversando un periodo non molto facile.

Sophia viene ogni giorno a scuola in bicicletta, perché abita lontano e non ci sono mezzi di trasporto pubblico.

Qualche settimana fa, un gruppo di delinquenti ha deciso di rubare la bici di Sophia, lasciandola priva dell’unico mezzo di trasporto, che le consentiva di spostarsi in autonomia e in libertà e soprattutto di recarsi quotidianamente a scuola.

Appresa la notizia del furto, i suoi compagni di classe, ragazzi di tredici anni, spontaneamente hanno organizzato una raccolta fondi di solidarietà, coinvolgendo anche i docenti e il preside, per acquistare una bici nuova da regalare a Sophia.

Come dirigente scolastico, mi sento particolarmente orgoglioso del gesto e dell’iniziativa di questi ragazzi: spesso mi trovo costretto a riprenderli, a parlare e a riflettere con loro su negligenze, scarso impegno nello studio, problematiche comportamentali.

Ma questa volta, mi hanno emozionato e stupito positivamente per il loro altruismo e per la loro maturità.

Ai voi ragazzi, va la mia ammirazione: in questa occasione, avete saputo offrire un esempio di solidarietà, anche per noi adulti … gesti di affetto che educano e insegnano a curare e apprezzare le relazioni sociali.

Sono queste le cose che spesso più di altre lasciano un segno tangibile nelle nuove generazioni, ricchezza sociale insostituibile del nostro futuro.

Far Natale con una bici

views:
325
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Una good news - La protagonista è una classe della scuola secondaria di I grado, la vecchia scuola media, una classe come tante, ma speciale come poche. Come dirigente scolastico...
MarsalaLive