Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Terremoto Catania, Fava: “Eventi che ricordano fragilità della Sicilia”

On. Matilde Siracusano: "Grazie alla Protezione civile ed a tutti i volontari che, con spirito di sacrificio e abnegazione, si stanno spendendo instancabilmente da ore offrendo alla..."

Sono seicento gli sfollati per il terremoto di magnitudo 4.8 che la notte scorsa ha colpito sei paesi etnei. E’ il dato emerso dalle richieste presentate alla Regione Siciliana che ha redatto un convenzione con Federalberghi per poterli ospitare in strutture turistiche. Altre persone che pur non vivendo in case dichiarate inagibili ma hanno paura e rientrare a casa saranno ospitate in palazzetti dello sport dove potranno trascorrere la notte.

Sono 10 le persone rimaste ferite, in maniera non grave, per i danni provocati dalla scossa di magnitudo 4.8 sull’Etna: è quanto emerso dalle due riunioni che si sono tenute nelle prime ore di oggi al Centro coordinamento dei soccorsi convocato dal prefetto di Catania, Claudio Sammartino. Tracciato un primo bilancio provvisorio dei danni, con i crolli di muri e case e danni a chiese, soprattutto a Fleri, frazione di Zafferana Etnea, e della chiusura a scopo precauzionale del tratto tra Acireale e Giarre dell’autostrada A18 Catania-Messina, per lesioni presenti sull’asfalto della carreggiata vicino ad Acireale. Sono state 190 le telefonate giunte, tra le 3.23 e le 7 del mattino, al 112, di cui 150 smistate ai vigili del fuoco e 40 al settore di intervento medico. Nel frattempo nel Catanese, oltre alle squadre dei vigili del fuoco al lavoro dalla notte – arrivate anche da Siracusa, Messina e dalla Calabria – sta giungendo altro personale dei pompieri dalla Campania e da Lazio.
Terremoto Catania, Fava: “Eventi che ricordano fragilità della Sicilia e necessità di prevenzione”
“Sono vicino alla popolazione e ai soccorritori che stanno operando nell’area etnea colpita dal terremoto. Questi eventi ci ricordano la fragilità della nostra isola e la necessità di una seria politica di prevenzione ed interventi per la messa in sicurezza del territorio e del patrimonio edilizio”. Lo ha dichiarato Claudio Fava

Terremoto a Catania. Vicinanza dell’On. Siracusano
Roma – “Sono vicina alla città di Catania, una seconda casa per me. Agli amici etnei, in particolar modo a coloro che hanno visto crollare le proprie abitazioni, rivolgo un pensiero di solidarietà, auspicando che sia garantita loro la massima assistenza ed una sistemazione alternativa. Grazie alla Protezione civile ed a tutti i volontari che, con spirito di sacrificio e abnegazione, si stanno spendendo instancabilmente da ore offrendo alla comunità un sostegno impagabile”, così l’On. Matilde Siracusano del Gruppo Parlamentare di Forza Italia alla Camera dei Deputati. [Ufficio Stampa Forza Italia]

views:
490
ftf_open_type:
kia_subtitle:
On. Matilde Siracusano: "Grazie alla Protezione civile ed a tutti i volontari che, con spirito di sacrificio e abnegazione, si stanno spendendo instancabilmente da ore offrendo alla..."
MarsalaLive