Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Ritrovato il cadavere del 17enne trascinato in mare da un’onda mentre pescava

A recuperare il corpo privo di vita di Anthony sono stati gli uomini della Guardia costiera e i sommozzatori dei Vigili del fuoco. Secondo una prima ricostruzione, si è svegliato all’alba...

Dopo ore di angoscia e ricerche si sono spente definitivamente le speranze di salvare il giovane disperso in mare a Terrasini. I sommozzatori dei vigili del fuoco e la guardia costiera hanno trovato il corpo di Anthony Cascino, diciassettenne nato a Villabate. Il suo corpo privo di vita è stato recuperato per poi essere trasportato al porto di Terrasini, dove sono intervenuti anche il medico legale e il pm.

Il giovane Anthony, secondo una prima ricostruzione, si è svegliato all’alba di oggi per raggiungere insieme a un amico di 28 anni il tratto di costa che si trova di fronte all’hotel perla del Golfo, a Terrasini. Mentre i due stavano pescando dalla scogliera, a pochi centimetri dallo specchio d’acqua, sarebbero stati sorpresi da un’onda. L’amico è riuscito a salvarsi aggrappandosi a una roccia, mentre Anthony è stato trascinato in acqua: inutile ogni tentativo di resistere alla forza del mare.

Il 28enne, ancora sotto choc, ha immediatamente chiamato i soccorritori segnalando quanto accaduto. In pochi i minuti le motovedette della guardia costiera da partite dai porti di Terrasini, Castellammare del golfo, Trapani e Palermo e i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno raggiunto il punto indicato e si sono immersi per cercare il diciassettenne. Con il supporto aereo di due elicotteri della guardia costiera e della polizia. Dopo ore il suo corpo è stato individuato a un miglio dalla costa, dove era arrivato trascinato dalla forte risacca provocata dal vento di maestrale.

Scorgendo il profilo social del giovane Anthony si riesce a comprendere quanto amasse la pesca sportiva e il mare. L’ultimo suo post raffigura il tracciato di un elettrocardiogramma accompagnato da una frase: “Quando questa linea diventerà piatta, smetterò di pescare”. Toccherà ora al medico legale, dopo una prima ispezione cadaverica, stabilire le cause del decesso. Poi la parola passerà al magistrato che dovrà decidere se disporre o meno l’autopsia presso l’Istituto di medicina legale del Policlinico. [da Palermotoday.it]

views:
3504
ftf_open_type:
kia_subtitle:
A recuperare il corpo privo di vita di Anthony sono stati gli uomini della Guardia costiera e i sommozzatori dei Vigili del fuoco. Secondo una prima ricostruzione, si è svegliato all’alba...
MarsalaLive