Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Riscaldamenti nelle scuole: Lagalla risponde a Marano e Zafarana

"Mirano al bersaglio sbagliato, dimostrando palesemente di non conoscere in capo a chi si collochino le responsabilità per il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento..."

Palermo – In risposta alle dichiarazioni dei deputati regionali Jose Marano e Valentina Zafarana del M5S, a proposito dell’emergenza freddo nelle scuole, l’assessore Roberto Lagalla dichiara:

“Ancora una volta, alcuni deputati regionali del M5S – quest’oggi è il turno delle onorevoli Marano e Zafarana – nel tentativo di screditare l’impegno del governo regionale, mirano al bersaglio sbagliato, dimostrando palesemente di non conoscere in capo a chi si collochino le responsabilità per il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento nelle scuole siciliane, così come per altri obblighi relativi alla gestione ordinaria degli istituti.

La loro lagnanza deve essere quindi rivolta agli enti territoriali ai quali questo Assessorato non ha comunque mancato di ricordare le loro specifiche competenze.

Da parte sua, il governo Musumeci è impegnato in un confronto costante e serrato con i Liberi Consorzi e i Comuni, per assicurare adeguata correntezza dei trasferimenti, drasticamente pregiudicati dalle scelte del precedente governo Crocetta ed ulteriormente decurtati dall’insano prelievo forzoso praticato dal governo nazionale, sostenuto dalla stessa parte politica delle onorevoli interroganti.

Invito, quindi, queste ultime, prima di riferirsi ad improbabili scarica barile, che non sono nel costume di questo governo regionale, a meglio informarsi sulle norme vigenti e a sollecitare i propri rappresentanti nazionali a rimuovere le ingiuste sottrazioni di risorse al popolo e agli studenti siciliani, pretese dal governo di Roma”.

views:
403
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Mirano al bersaglio sbagliato, dimostrando palesemente di non conoscere in capo a chi si collochino le responsabilità per il mancato funzionamento degli impianti di riscaldamento..."
MarsalaLive