Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Marsala, “Impianti scolastici e sportivi”: la relazione della consigliera Luigia Ingrassia

"Appare evidente lo scollamento tra Amministrazione, assessori e dirigenti. Ed è grave che si dica di fare ora al più presto. Perché non pianificare e fare al momento giusto...?"

La nota della consigliera, presidente della II Commissione Pubblica istruzione ed Edilizia scolastica, che ha illustrato in Aula – nell’ultima seduta del Consiglio comunale – la relazione avente per oggetto “Impianti scolastici e sportivi”

Marsala – La relazione, frutto delle conclusioni a cui si è giunti, mette in evidenza molte criticità note e soprattutto la lentezza con cui l’Amministrazione si è mossa per la soluzione dei problemi più volte evidenziati. Si tratta della seconda relazione della Commissione che, peraltro, ha più volte invitato – con note, interventi, interrogazioni – la stessa Amministrazione ad intervenire per evitare di lavorare in emergenza.

Mi chiedo: se non ci fossero stati gli emendamenti al Piano Triennale e al Bilancio proposti da alcuni consiglieri comunali, quale sarebbe ora la già critica situazione? Appare quindi evidente lo scollamento tra Amministrazione, assessori e dirigenti; ed è grave che si dica di fare ora al più presto. Perché non pianificare e fare al momento giusto, senza passare dall’emergenza ed evitando i grossi disagi che si vivono da anni nelle scuole? Luigia Ingrassia


La relazione della II Commissione

II Commissione Consiliare: Relazione Impianti Scolastici e Sportivi.

Marsala 12/12/2018 – La II Commissione Consiliare del Comune di Marsala è stata investita dello svolgimento di un indagine conoscitiva in merito allo stato delle strutture degli edifici scolastici e degli impianti sportivi nel territorio del Comune di Marsala, in attuazione all’O.d.g. Avente per oggetto” Autorizzazione a potere effettuare un’ indagine conoscitiva in relazione agli edifici scolastici e gli impianti sportivi del Comune di Marsala, prot. n 66061 del 01/09/2016 approvato in C.C. in data 06/09/2016”.

Da quella data si sono svolti sopralluoghi in tutte le scuole di 1° grado del territorio marsalese, nei circoli didattici e istituti comprensivi ed anche al Giardino d’infanzia.

Sono state fatte visite anche presso gli impianti sportivi presenti nel territorio. Le visite sono state effettuate anche in orario extraconsiliare, ed in alcune occasioni anche in presenza di consiglieri comunali non componenti la II° commissione.

L’attività di indagine ha avuto una media-lunga durata per il numero considerevole delle strutture da visitare e per l’attenta disamina che la commissione ha posto alla documentazione richiesta ed in particolare ai Report dei lavori eseguiti e lo stato di attuazione dei lavori delle scuole, ricevuta in data 27/06/2017 dall’Ing. Giacalone presente a qualche sopralluogo e dell’Assessore Anna Maria Angileri.

L’indagine conoscitiva è stata inoltre eseguita dalla II commissione che lavorava anche ad altri Odg e che quindi spesso accantonava l’argomento.

Per svolgere al meglio il nostro ruolo è stato necessario convocare in qualche seduta di commissione il Dirigente e l’Assessore del settore per richiesta di chiarimenti a seguito degli stessi sopralluoghi e dallo studio dei documenti forniti.

Fino al 31/12/2016 i lavori della commissione in merito all’oggetto sono stati resi noti ed esposti al C.C. a seguito di rendicontazione dettagliata delle attività della II° commissione , prot. 19328 del 01/03/2017, nella stessa si evince che nei mesi di Settembre e Ottobre sono state programmate visite in tutte le scuole di 1° e 2° grado presenti nel territorio al fine di conoscere lo stato reale delle scuole e in maniera propedeutica programmare interventi in materia di edilizia scolastica.

Pur non avendo le pretese di un’analisi esaustiva , il lavoro è stato importante ai fini di interventi e di emendamenti al piano triennale delle OO.PP. e al Bilancio, dove le somme destinate alle scuole e agli impianti sportivi sono state emendate per rimpinguare notevolmente i capitoli di pertinenza.

Dalle visite sono emerse alcune situazioni critiche, seppure non allarmanti.

Le criticità sono documentate da fotografie e dalle relazioni dei dirigenti scolastici.

La commissione ha intrapreso anche le visite degli impianti sportivi ed in particolare alla Piscina e allo stadio comunale , alla palestra Fortunato Bellina e al Palasport.

Il Lavoro è risultato necessario e propedeutico per superare l’approccio di intervenire prevalentemente nei casi di emergenza come successo per le scuole di Giardinello, a seguito del quale sono susseguiti interventi anche in altre scuole, e ciò al fine di arrivare alla programmazione di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, prevedendo altresì un piano di riqualificazione, messa in sicurezza e sostenibilità degli edifici scolastici.

Nel Piano territoriale e nel Bilancio la somma di 45.000 euro è stata considerata insufficiente per far fronte alle esigenze delle scuole, necessità ed emergenze rilevate e certificate con relative documentazioni dai dirigenti scolastici all’Amministrazione Comunale.

L’amministrazione comunale avrebbe dovuto intervenire prevedendo e pianificando un adeguato “piano scuola”.

Pertanto il C.C. ha rimpinguato i capitoli relativi alla Manutenzione straordinaria scuola elementare e media di pertinenza comunale, consentendo lavori e rendendo gli edifici scolastici più idonei.

Le molteplici criticità riguardano la necessità di prospetti, cornicioni, aule che risultano umide, evidenti anche crepe e lesioni, pavimentazioni divelte sia all’interno che all’esterno, climatizzazioni non funzionanti, mancanza di termosifoni, palestre inagibili, messa in sicurezza di caldaie, impianti idrici, porte e finestre non a norma, abbattimento di barriere architettoniche, mantenimento del verde pubblico, mancata trasmissione di documenti relativi all’ultimazione dei lavori, e come si evince dai report molti edifici mancano di alcune certificazioni necessarie ed indispensabili previste per legge.

Anche in questo caso si è intervenuti sul Piano triennale per garantire i lavori di messa in sicurezza di tutti gli edifici, anche se ancora si chiede di intervenire in modo celere e appropriato per risolvere le criticità.

Dalle visite è emerso anche che spesso i lavori proseguivano con una certa lentezza e con ritardo, più volte si è sollecitato l’intervento dell’amministrazione affinchè vigilasse sulla prosecuzione dei lavori e anche sulla consegna degli stessi, più volte infatti la commissione è intervenuta con interrogazioni e richiesta di documentazioni, per segnalare problemi, come le imbarazzanti infiltrazioni di acqua nella palestra Fortunato Bellina, che si sono verificati pochi giorni o mesi dopo la consegna di lavori di manutenzione.

Dato positivo conseguito dall’amministrazione relativamente a progetti finanziati dalla Regione per il piano triennale di edilizia scolastica sono i contributi finalizzati alla messa a norma antincendio degli edifici scolastici.

E’ subito emerso il problema dell’affidamento e gestione degli impianti sportivi , e più volte sollecitato l’intervento dell’amministrazione comunale per risolvere il problema , anche attraverso la modifica del regolamento.

Il problema è emerso in tutta la sua evidenza a seguito dell’avviso del bando per l’affidamento del Palazzetto dello sport.

Da alcuni giorni è alla nostra attenzione la modifica del regolamento per l’affidamento degli impianti sportivi, ed in particolare l’art. 8, modifica alla quale si sta lavorando nella consapevolezza che tutto il regolamento deve essere rivisitato.

Si chiede con urgenza di regolamentare al più presto e soprattutto di regolarizzare posizioni di affidamento che dagli incontri fatti non sono stati chiariti.

Consapevoli che non è facile la gestione dell’impiantistica sportiva, si chiede comunque all’amministrazione comunale di disciplinare la materia e nella dovuta attenzione la problematica che richiede impegno costante.

Consapevoli che lo sport e l’educazione dei giovani rappresentano i pilastri portanti della formazione dell’individuo all’interno della società, la II commissione consiliare confida nella sensibilità dell’amministrazione comunale nel rendere sempre gli edifici scolastici e gli impianti sportivi luoghi idonei , sicuri, funzionali, ma anche luoghi di integrazione, aggregazione, spazi sociali liberi dove si possa compiere la formazione integrale dell’uomo e del cittadino.

La Presidente ed i componenti della II Commissione

views:
467
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Appare evidente lo scollamento tra Amministrazione, assessori e dirigenti. Ed è grave che si dica di fare ora al più presto. Perché non pianificare e fare al momento giusto...?"
MarsalaLive