Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Primo punto ottenuto in trasferta per la Sigel Marsala Volley

La Sigel conferma lo stesso sestetto che ha affrontato e perso nel giorno dell'Epifania contro Cutrofiano: Avenia e Taborelli a formare la diagonale d'attacco, schiacciatrici...

È stata la domenica del primo punto ottenuto in trasferta per la Sigel Marsala Volley al cospetto della quarta in classifica del girone “B”, S.Giovanni in Marignano. Cinque i set complessivi giocati al Palazzetto di via Fornace Verni, con le squadre che si sono rincorse nel punteggio. In rimonta, ne è scaturito fuori il successo al tie-break delle padroni di casa che finanche mantengono e allungano l’imbattibilità interna. Alla vigilia nessuna pretesa per la classifica da ambo le fazioni. A presentarsi una gara, la penultima della stagione regolare, che infatti non mutava i destini di queste due formazioni che sapevano già precedentemente di dovere lottare per obiettivi diametralmente opposti tra poche settimane. Omag S.Giov., in vista di martedì 22 dove sarà impegnato a Mondovì in Coppa Italia (competizione di cui è detentrice), tiene a riposo assoluto Battistoni e Lualdi. Coach Saja si affida così a un inedito sestetto dove trovano spazio l’ex Mondovì Mazzotti in regia e al centro la Gray. La Sigel Marsala conferma lo stesso sestetto che ha affrontato e perso nel giorno dell’Epifania contro Cutrofiano: Avenia e Taborelli a formare la diagonale d’attacco, schiacciatrici capitan Angeloni e Salvestrini, centrali Gabrieli e Cosi, libero Vaccaro. Non saranno del match Schwan e Donarelli, neoarrivi dal mercato.

La cronaca:

Nel primo set si procede punto a punto in avvio. Fino a quando Marsala compie un break di tre punti a uno, costringendo Saja a spezzare il gioco sull’11-14. Angeloni e Gabrieli allungano ulteriormente le distanze e nel finale la Sigel si trova ad avere sei set point per chiudere il singolo gioco: 18-24. Dopo due punti consecutivi delle riminesi, l’errore della centrale Caneva chiude il parziale per 20-25.

Ad inizio secondo set Saja perpetra ampia rotazione del roster. Dentro Casprini per Manfredini e Guasti e Pinali per capitan Saguatti e Fairs. Di nuovo incerto l’inizio. Aiuto sull’11-11 chiama timeout Marsala; Taborelli e Angeloni risollevano Marsala fanno prendere il volo a Marsala ma dopo un riavvicinamento delle locali sul 17-18 secondo ed ultimo timeout per la Sigel. Finale bello ed equilibrato che premia Marsala con due set point a disposizione grazie ai due punti in serie di Angeloni (23-25) dopo che un muro di Gray aveva portato a una sola incollatura il punteggio. Questo episodio dà per la prima volta in stagione il primo punto in trasferta.

In apertura di terzo nelle fila Omag l’ex di turno Gibertini fa posto alla classe 2002 e prodotto del vivaio Greta Mandrelli (ex Team 80 Gabicce). Cambi della Sigel interessano Turlà e Luzzi che rilevano la diagonale palleggiatore/opposto Avenia/Taborelli. Sul 21-12, a frazione compromessa, coach Aiuto chiude il precedente cambio e reinserisce Avenia e Taborelli. Un atto, forse l’unico giocato male dalle sigelline, che finisce 25-15.

Quarto atto si apre con un ace della Salvestrini. Sull’ 8-6 timeout Marsala. Replicato sulla situazione di 15-13 per il secondo ed ultimo timeout. Omag riesce a tenersi davanti fino alla fine grazie a una super Casprini: 25/22.

Necessario il ricorso al tiebreak quindi. Il cambio campo avviene sul risultato di 8-7 per le padroni di casa. La Sigel aggancia le dirimpettaie sull’11-11, ma una doppia fischiata ad Avenia, un’invasione aerea portano San Giovanni in M.no sul 13-11, suggerendo coach Fabio Aiuto ad appellarsi al discrezionale. Al ritorno in campo é un errore in attacco azzurro inviato sull’asta a decretare il match-point per San Giovanni che affronta un solido finale e vince 15-11 col punto di Casprini (risultata la top scorer a fine incontro).

Un test di campionato che è servito per riacquisire morale nella truppa azzurra quello in Romagna di ieri. Ora per Marsala il futuro si chiama Conad Olimpia Teodora Ravenna, squadra titolata che ha fatto la storia della pallavolo femminile italiana. Un successo all’ultima giornata che di scena sarà il 27 gennaio consentirebbe di affrontare con un diverso piglio i playout con le diretti concorrenti nella lotta per non retrocedere.

Tabellino. Omag S.Giov. in Marignano-Sigel Marsala Volley: 3-2 (20/25; 23/25; 25/15; 25/22; 15/11)​

Omag S.Giov in Marignano: Fairs 1, Gray 11, Manfredini 4, Saguatti 2, Gibertini (L), Mazzotti 4, Pinali 7, Casprini 21, Caneva 9, Guasti 12, Mandrelli (L). n.e.: Battistoni, Lualdi. coach: Saja; vice: Zanchi

Sigel Marsala Volley: Avenia 5, Angeloni 12, Gabrieli 11, Taborelli 18, Salvestrini 12, Cosi 3, Vaccaro (L), Luzzi 1, Turla’ 1. n.e. Donarelli, Courtney, Ameri (L). coach: Aiuto; vice: Amadio

Arbitri: Cavicchi e Jacobacci​.

views:
408
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La Sigel conferma lo stesso sestetto che ha affrontato e perso nel giorno dell'Epifania contro Cutrofiano: Avenia e Taborelli a formare la diagonale d'attacco, schiacciatrici...
MarsalaLive