Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Sigel Marsala Volley – Conad Olimpia Teodora Ravenna: 0-3

Ravenna ai playoff, invece Marsala, in attesa di conoscere gli accoppiamenti, si proietta alla seconda fase nel minitorneo a otto partecipanti, con solo due punti all'attivo. Di fatto quelli...

Sigel Marsala Volley-Conad Olimpia Teodora Ravenna: 0-3 (21/25; 21/25; 13/25)

Apre e chiude la stagione regolare al PalaBellina la Sigel Marsala Volley. Avversario odierno il Conad Olimpia Teodora Ravenna che giunge in Sicilia quartultimo in graduatoria e a rischio playout, ma lotteria scongiurata, in quanto con la vittoria ottenuta in tre set e il concomitante risultato negativo di Sassuolo a Trento, lo fa volare tra le formazioni aventi diritto ad essere inserite per prendere parte ai playoff promozione per l’A1. Si è rivelato, soltanto a giochi ampiamente fatti, così di un match preparatorio per entrambe le squadre in vista delle ormai vicine batterie di playoff (per Ravenna) e di spareggi-salvezza (per Marsala). Questi i parziali con i quali è stato deciso l’incontro della durata complessiva di un’ora e dieci minuti: (21/25; 21/25; 13/25). Marsala rimane vivo e in partita nei primi due set iniziali ma ha fatto incetta, purtroppo, di parecchie sbavature. Ravenna “passa” alla cassa e ringrazia, regalandosi un piazzamento playoff dopo tanto lottare.

Starting-six:
Ravenna propone da subito nel sestetto iniziale la neoarrivata Silvia Lotti, proveniente da Cuore di Mamma Cutrofiano (A2/B). Nel reparto delle schiacciatrici sono out la giovane Canton e Aluigi, già indisponibili nella gara precedente contro Cutrofiano. E così sestetto con Agrifoglio e Mendaro alla diagonale d’attacco, Bacchi e Lotti di banda, centrali “Mamma Fast” Gioli e Torcolacci, libero è Giulia Rocchi. Nelle fila di Marsala attua due cambi rispetto a domenica passata coach Aiuto. C’è l’esordio di Schwan con la maglia n°9 al debutto assoluto nella palestra di casa e finanche nella A2 italiana. Non gioca, almeno inizialmente, la Salvestrini. Nel ruolo di libero Ameri è preferita alla siciliana Vaccaro. Presto fatto lo schieramento in campo con le seguenti diagonali: Avenia/Taborelli; Angeloni/Schwan; Gabrieli/Cosi; libero Ameri.

La cronaca:

Gioli in fast realizza l’iniziale 0-1. I primi due punti in casa Sigel giungono con un punto a muro di Taborelli e una diagonale del neoarrivo Schwan: 2-1. Le firme rispettivamente di Bacchi e Cosi portano in pareggio i conti: 4-4. Avvio di gara sul segno dell’equilibrio fino al 10-10, poi tre punti consecutivi delle ospiti portano coach Aiuto ad avvalersi del primo time out discrezionale: 10-13. Al rientro in campo Marsala con un doppio punto accorcia sul 12-13. Vive un buon momento la formazione di casa che, dopo avere rincorso in questa fase, impatta sul 16-16 (punti a muro di Cosi e Angeloni). Gioli e Mendaro spingono nella fase centrale di gioco il loro sestetto, ma i punti di Cosi, Angeloni e Gabrieli in serie portano la Sigel sul 19-19. Gioli in fast e Gabrieli con un primo tempo ben eseguito: ed è 20-20. Ravenna si rende protagonista di uno strappo di due punti, prima che coach Aiuto si appelli al secondo ed ultimo timeout: 20-22. In questo finale (in campo Luzzi appositamente per incaricarsi del servizio dopo la realizzazione del punto del 20-21) la Sigel compirà, come detto, ancora un punto contro i tre delle emiliane, con queste ultime che risolvono per 21-25.

Principio di secondo set con le squadre incollate nel punteggio fino al 7-7 con Gioli e Taborelli, una per parte, a fare la voce grossa. Coach Aiuto spende due timeout nella fase centrale (7-10 e 12-16), ma in mezzo la Sigel aveva recuperato il gap e sorpassato le avversarie sul 12-11 grazie soprattutto ai punti di capitan Angeloni e Taborelli. Mendaro e Bacchi immarcabili, ma i punti consecutivi di Angeloni in pipe e di Taborelli lasciano invariata la situazione a un -4: 15-19. Due punti del centro Gabrieli avvicinano la Sigel al Ravenna: 19-22. Si ripete il cambio Luzzi per Gabrieli per il servizio. Battuta dell’opposto azzurro che però scivola in out: 19-23. Si chiude il precedente cambio con il rientro di Gabrieli. Si gioca uno scambio lungo che Marsala mette a terra per il 20-23. Le sigelline vanno finanche a due sole incollature di svantaggio con un grande muro di Francesca Cosi: 21-23. Va alla battuta Taborelli che dalla linea dei nove metri compie un errore: è 21-24. Nella successiva azione, Conad Olimpia Teodora Ravenna non ha problemi a chiudere ancora per 21-25. Autrice del punto è Lucia Bacchi.

Dopo qualche minuto via anche al terzo parziale. Bacchi, Lotti e Mendaro (1-3). Non un buon avvio da parte della nostra formazione, un po’ demoralizzata dall’esito dei due precedenti due giochi. Taborelli, in seguito, accorcia sul 4-7. Mendaro e Bacchi per il 4-9 e time out Sigel. Bacchi e doppio punto del centro classe 2000 Torcolacci e Ravenna vola sul 5-14. Qui, avviene il cambio Turlà per Avenia. Lo scambio successivo la Sigel riesce a metterlo a terra. Dopo altri due punti di Ravenna e sul 6-16 coach Fabio Aiuto chiude il precedente cambio. Di nuovo in campo Giorgia Avenia e i soli punti azzurri sono di Veronica Taborelli: 8-20. Poi cambio che interessa capitan Angeloni per far spazio a Salvestrini.

Attacco errato di Ravenna (inizialmente considerato buono dal 1°arbitro Armandola) da alla Sigel il decimo punto. Nell’azione dopo è Lara Salvestrini in diagonale a dare l’undicesimo punto: 11-20. Troppo il divario creato nella parte iniziale che la Sigel non riuscirà a colmare, finendo la frazione mettendo assieme solo altri due punti prima della resa. Fatto sta che gli attacchi di Lotti, Torcolacci e due punti di fila di Bacchi in diagonale fanno andare Ravenna alla conquista anche di questo ultimo parziale. Finisce 13-25.

Ravenna ai playoff, invece Marsala, in attesa di conoscere gli accoppiamenti, si proietta alla seconda fase nel minitorneo a otto partecipanti, con solo due punti all’attivo. Di fatto quelli ottenuti alla prima giornata, il 7 ottobre 2018, ai danni delle venete dell’ IPAG S.lle Ramonda Montecchio.

Tabellino. Sigel Marsala Volley-Conad O.T. Ravenna: 0-3 (21/25; 21/25; 13/25)

Sigel Marsala Volley: Avenia, Angeloni 9, Gabrieli 7, Taborelli 11, Schwan 4, Cosi 4, Ameri (L), Salvestrini 2, Luzzi, Turla’. n.e. Donarelli, Vaccaro (L). Coach: Fabio Aiuto; vice: Daris Amadio

Conad O.T. Ravenna: Lotti 10, Gioli 16, Agrifoglio 2, Bacchi 10, Torcolacci 8, Mendaro 11, Rocchi (L), Calisesi. n.e.: Vallicelli, Ubertini, Altini. Coach: Nello Caliendo; vice: Francesco Guarnieri

Arbitri: Cesare Armandola di Pavia e Angelo Santoro di Varese.

Interviste post-gara:

Un sorridente Nello Caliendo, coach Conad O.T. Ravenna, nell’immediato dopo gara, spiega:

“Trasferta non delle più semplici quella di Marsala e con l’aggravante di aver vissuto una settimana particolare con delle defezioni di qualche ragazza per via dell’influenza stagionale. Ma siamo scesi in campo avendo una buona condotta di gara e vinto meritatamente su un difficile campo. Il risultato proveniente da Trento ci rende felici perché ci ripaga di tutte le energie spese in questi mesi. Andiamo ad affrontare i playoff, la partita di oggi vale la permanenza in cadetteria che era il nostro primo obiettivo”

Coach Aiuto, al termine della gara, commenta la prestazione della sua squadra:
“Rimane l’amaro in bocca per due set giocati alla pari con le nostre avversarie e per errori evitabilissimi ci vediamo scivolare la possibilità di uscirne con punti da questo match.

Nel terzo set, complice il morale basso, abbiamo agevolato il gioco di Ravenna che non ha fatto altro che approfittare dei nostri errori e consentito di mettere giù punti importanti”.

views:
517
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Ravenna ai playoff, invece Marsala, in attesa di conoscere gli accoppiamenti, si proietta alla seconda fase nel minitorneo a otto partecipanti, con solo due punti all'attivo. Di fatto quelli...
MarsalaLive