Sancataldese – Marsala 3-3: agli azzurri non basta essere andato per due volte in doppio vantaggio

I lilibetani, al terzo pareggio consecutivo, salgono a quota 33 punti in classifica, ma scivolano al quarto posto in compagnia del Portici, con ancora un punticino di margine per...

Per l’ennesima volta in stagione, calano “le streghe” sulla mente degli azzurri, che si fanno rimontare: questa volta si spreca per due volte il doppio vantaggio (zero a due e uno a tre momentanei), oltre a raccogliere due legni sul finale, e al “Valentino Mazzola” di San Cataldo (CL) Sancataldese – Marsala finisce 3-3. I lilibetani, al terzo pareggio consecutivo, salgono a quota 33 punti in classifica, ma scivolano al quarto posto in compagnia del Portici, con ancora un punticino di margine per il piazzamento in griglia playoff virtuale e con comunque dieci punti dalla zona playout. Adesso gli azzurri affronteranno proprio le prime tre della classe, cominciando domenica prossima, 3 febbraio 2019, il Marsala sarà impegnato per la 22° giornata (5° di ritorno) al “Nino Lombardo Angotta” contro la Cittanovese, terza in classifica e in un periodo di forma straordinaria. All’andata, giocata ovviamente a Cittanova (RC), finì 0-0.

LA CRONACA:

Mister Manuel Milanesio schiera i suoi con il 4-3-3 con capitan Salvatore Di Marco al centro della retroguardia e con il neo-arrivato dall’ACR Messina Gambino centravanti, affiancato dall’ex Montalbano (elemento importante della scorsa trionfale stagione azzurra) e da Ficarotta; mister Vincenzo Giannusa risponde con il 3-5-2 con gli stessi undici interpreti del pareggio interno con l’ACR Messina della domenica precedente.
Il primo quarto di gara si gioca su ritmi blandi, con Bonfiglio che al 16′ sporca i guanti di Franza con un tiro telefonato. Al 26′, però, il Marsala la sblocca: Manfrè penetra nel burro della difesa nissena, appoggia all’accorrente capitano Nakib Sekkoum che in solitaria sigla lo 0-1, personale terzo gol in campionato (quinto stagionale), fra lo sgomento dei locali che protestano per un eventuale fuorigioco. Al 37′ il Marsala raddoppia con merito: calcio d’angolo, i verdeamaranto respingono, ma il Marsala lavora bene sulla seconda palla con la sfera che arriva a Manfrè, il quale la protegge e spara in diagonale il suo quinto gol in campionato valido per lo 0-2. Al 41′, al primo squillo, segna la Sancataldese: Bruno si propone in un’azione caparbia, imbucando perfettamente per Gambino che tutto solo davanti a Giappone non sbaglia: 1-2. Il primo tempo termine dopo ben dieci minuti di recupero, dopo che il diciottenne estremo difensore lilibetano era rimasto a lungo a terra a causa di una botta.
Nella ripresa gli ospiti schiacciano ancora sul pedale del gas, e al 51′ si esibiscono in un’azione meravigliosa: Bonfiglio ne salta due sull’out di destra, palla a Candiano sovrappostosi, cross basso e teso e Sekkoum firma il facile 1-3, quarto gol in campionato (sesto stagionale). Dopo di che, il solito appagamento, misto a due errori grossolani difensivi, hanno rimesso in gioco le sorti di un match già chiuso. Al 60′ Giuffrida si perde Gambino che sigla il 2-3. Al 63′ ancora errore della retroguardia lilibetana che concede il gol su colpo di testa al neo-entrato Sicurella. 3-3. Il Marsala, per l’ennesima volta rimontato, continua però a lottare: al 74′ Manfrè prende in controtempo il portiere avversario, ma lo stesso Franza è un gatto a cambiare direzione e a deviare il tiro tanto basta per farlo stampare sul palo. Dopo le due ammonizioni comminate a Galfano e Candiano (entrambi già diffidati salteranno la gara contro la Cittanovese), l’ultima emozione è ancora in favore degli ospiti: all’89’ calcio di punizione dai 20 metri, sulla palla va Candiano e il suo tiro si stampa sulla traversa, mettendo il punto esclamativo sull’ennesima prova sfortunata della truppa di mister Vincenzo Giannusa.

I TABELLINI:

Sancataldese – Marsala 3-3 (1-2 p.t.)

Sancataldese: Franza, Passanante (’00) (91′ Florio (’00)), Lucarelli (’99), Calabresi, Di Marco (K), Longo (’99) (58′ Sicurella (’99)), Bruno (75′ Costanzo), Di Stefano (’99), Gambino, Ficarotta, Montalbano (80′ El Hadj). A disposizione: La Cagnina (’00), Giarrusso (’98), Sessa, Cossentino, Mosca (’00). Allenatore: Manuel Milanesio.

Marsala: Giappone (’01), Galfano (’99), Sekkoum (K), Maraucci, Giuffrida (’99), Candiano, Prezzabile (’98), Lo Nigro (57′ Corsino), Giardina, Manfrè, Bonfiglio (69′ Tripoli). A disposizione: Compagno (’99), Benivegna (’00), Fragapane, Napolitano (’99), Ciancimino (’99), Mazzara (’00), Patti (’01). Allenatore: Vincenzo Giannusa.

Arbitro ed Assistenti: Sig. Gianluca Grasso della Sez. A.I.A. di Ariano Irpino (AV); Sigg. Lorenzo Chillemi della Sez. A.I.A. di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) e Alfio Selmi, della Sez. A.I.A. di Acireale (CT).
Reti: 41′ e 60′ Gambino (S), 64′ Sicurella (S); 26′ e 51′ Sekkoum (M), 37′ Manfrè (M).
Ammonizioni: Montalbano (S), Passanante (S); Candiano (M), Galfano (M).
Espulsioni: /.
Corner: 6 a 3 per la Sancataldese.
Recuperi: 10′ p.t. e 5′ s.t.
Spettatori: 500 circa.

views:
235
ftf_open_type:
kia_subtitle:
I lilibetani, al terzo pareggio consecutivo, salgono a quota 33 punti in classifica, ma scivolano al quarto posto in compagnia del Portici, con ancora un punticino di margine per...
MarsalaLive