La Libertas fa 13 con il Cocuzza, lieve infortunio a Dragna

Nell’ultimo periodo il trend non cambia e la Libertas incassa la tredicesima vittoria stagionale, mantiene la seconda posizione e acquisisce due punti in più sulla nona posizione...

Alcamo – La Libertas fa 13 contro il Cocuzza, tante sono infatti le vittorie per il quintetto alcamese in 18 gare di campionato disputate. La squadra di San Filippo del Mela, come già fatto all’andata, è stata costretta a capitolare anche al “PalaTreSanti” al termine di un incontro in cui ha provato a ribattere colpo su colpo. Alla fine le numerose “frecce all’arco” di coach Ferrara (tre giocatori in doppia cifra e altrettanti che l’hanno sfiorata), hanno avuto la meglio sui sanfilippesi affidatisi, invece, a due sole “bocche da fuoco”, il lituano Knyza e il serbo Pesic.

Le due squadre cominciano il match un po’ contratte e sparano a salve dalla lunga distanza. Il primo canestro, con uno splendido 1 vs 1 di Darìo Andrè, arriva soltanto dopo 150 secondi. Cocuzza reagisce subito con due triple di Vozza e chiude il primo periodo avanti di sette lunghezze. Alla ripresa delle ostilità Alcamo spazza via gli spettri dell’ultima gara interna (unica sconfitta interna stagionale): bombe di Tagliareni, Dragna e Nicosia, penetrazioni e controipiedi di Ciccio Genovese e Manfrè. Il bottino in 10 minuti arriva a 23 punti contro gli 11 degli avversari che vanno quindi al riposo lungo sotto di cinque lunghezze.

Alcamo mantiene e incrementa anche nel terzo periodo, allungando più volte ma subendo poi i ritorni di un Cocuzza mai domo e sospinto dagli ottimi Pesica e Knyza, alla fine per loro 43 punti in due. Fra i padroni di casa accende la miccia Vukoja con ben quattro triple e da tre segna anche Lollo Genovese, al suo rientro dopo il lungo infortunio. Anche i sanfilippesi bucano la retina da oltre l’arco ma alla fine il bilancio complessivo dell’artiglieria pesante è favorevole ai padroni di casa: 14 bombe contro 11.

Nell’ultimo periodo il trend non cambia e la Libertas incassa la tredicesima vittoria stagionale, mantiene la seconda posizione e acquisisce due punti in più sulla nona posizione, quella che non consente di disputare i play-off. Il successo, però, si contorna di un po’ di preoccupazione per l’infortunio alla caviglia, a giochi oramai fatti, per Dario Dragna. La distorsione sembra di non grave entità e in settimana, sia il giocatore che lo staff medico, faranno di tutto per evitare di saltare la partitissima di domenica prossima sul parquet dell’Or.Sa. Barcellona, squadra che insegue Alcamo a due soli punti.

Libertas – Cocuzza 75 – 64
[12-19, 35-30 (23-11), 52-43 (17-13), 75-64 (23-21)]

ALCAMO: Farina ne, Genovese L. 3, Nicosia 10, Abbinanti ne, Andrè 9, Piarchak, Vukoja 12, Manfrè 9, Dragna 15, Genovese F. 9, Tagliareni 8, Alfano ne. Coach: Ferrara.

SAN FILIPPO DEL MELA: Vozza, Porcino, Ettaro 2, Knyza 24, Marchetta ne, Costa 7, Piperno 2, Maida 2, Pesic 19, Di Paola ne, Cocuzza, Lipari ne. Coach: Li Vecchi.

Arbitri: Tartamella (Trapani) e Micalizzi di S. Agata Militello.

views:
101
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Nell’ultimo periodo il trend non cambia e la Libertas incassa la tredicesima vittoria stagionale, mantiene la seconda posizione e acquisisce due punti in più sulla nona posizione...
MarsalaLive