Enzo Maggio: “Sempre a difesa dell’agricoltura tutta, delle produzioni e dei produttori”

Rivolgo una domanda ai Presidenti delle Cantine: "Cosa si prospetta per il mercato vitivinicolo di quest'anno?". Amministrare è un dovere nei confronti dei soci, è portare a loro conoscenza..."

Petrosino/Marsala – In questi giorni stiamo assistendo alle manifestazioni dei pastori della Sardegna che buttano il loro latte per le strade; io sto dalla loro parte, non si può vivere al di sotto dei costi di produzione e non portare un utile a casa. Poca solidarietà è arrivata da parte delle forze politiche, come si suole dire è un problema vostro, io sto dalla loro parte e sto sempre a difesa dell’agricoltura tutta: delle produzioni e dei produttori.

Alcune settimane fa ho scritto ufficialmente una lettera sulla crisi vitivinicola al sindaco di Marsala, a tutt’oggi non ho ricevuta alcuna risposta. Rivolgo adesso una domanda ai Presidenti delle Cantine: “Cosa si prospetta per il mercato vitivinicolo di quest’anno?”.

Amministrare è un dovere nei confronti dei soci, è portare a loro conoscenza l’attività che si svolge. Amministrare non vuol dire vincere un titolo a tempo (durata del mandato), è soprattutto lavorare ed aggiornare i soci dell’andamento della cooperativa. A mio parere, è necessaria una svolta della legislazione vitivinicola se vogliamo salvare la viticoltura, altrimenti, nei prossimi anni resteranno pochi terreni da coltivare. Poiché la CIA di Petrosino è rimasta l’unica organizzazione che lotta a difesa della viticoltura, sollecito in primis il sindaco di Marsala di farsi portatore di una grande iniziativa pubblica a sostegno del comparto in crisi, pertanto, mi rendo disponibile ad un incontro propedeutico.

Enzo Maggio

views:
148
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Rivolgo una domanda ai Presidenti delle Cantine: "Cosa si prospetta per il mercato vitivinicolo di quest'anno?". Amministrare è un dovere nei confronti dei soci, è portare a loro conoscenza..."
MarsalaLive