Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Libertas, vittoria doveva essere e vittoria è stata

Da martedì si penserà alla “corazzata” Torrenovese, nella speranza di trascorrere una settimana finalmente tranquilla. La Libertas resta nel gruppetto delle terze e si avvicina...

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Libertas resta quindi nel gruppetto delle terze e si avvicina alla capolista Ragusa, adesso a quattro sole lunghezze. Contro Milazzo, squadra ancora a zero punti, gli alcamesi non ha sciorinato la loro migliore prestazione come accaduto anche nella gara di andata quando arrivò un successo di un sol punto.

Stavolta Alcamo è stata costantemente in vantaggio ma con i mamertini sempre alle calcagna e capaci di mettere la freccia, soltanto per una manciata di secondi, al quinto del terzo periodo, 38 – 39. I padroni di casa hanno comunque diverse attenuanti: assente Dragna per infortunio e anche perché febbricitante, Ciccio Genovese dolorante al polso sinistro e per questo mai allenatosi in settimana, Andrè fermo due giorni per la sindrome influenzale così come Piarchak. Difficile quindi allenarsi bene, ma contro una squadra che mai aveva vinto, ci si attendeva qualcosa di più, anche per riscaldare il pubblico in vista della partitissima di domenica, con la Torrenovese, sempre al “PalaTreSanti”.

Pronti via e subito si è capito che da “tre punti” non era giornata. Solo quattro bombe in tutta la partita contro alcune decine sbagliate. E’ stata forse la brutta percentuale nel tiro da fuori a minare un po’ il carattere e la tranquillità della Libertas. Il primo periodo vedeva comune i locali salire a più undici (canestri di Andrè, Manfrè e Tagliareni) prima di vedersi riavvicinare dalle triple di Spanò e le conclusioni di Italiano.

Stessa musica anche nel secondo periodo mentre in avvio di terzo Milazzo infilava tre triple consecutive ed effettuava il sorpasso: un punto avanti che durava il tempo di un respiro. Un’ottima parentesi di Nicosia (bella prestazione con punti e assist nel giorno del suo ventesimo compleanno), i canestri dal pitturato di Manfrè e Andrè, la propulsione di un Ciccio Genovese costretto a stringere i denti, contraddistinguevano la fine del terzo periodo e il quarto finale. Finalmente anche Vukoja trovava la sua “bomba” mentre Lorenzo Genovese veniva ancora beffato dal ferro che gli sputava fuori tutti i suoi tiri da oltre l’arco. 72 – 59 il finale per la quattordicesima vittoria stagionale. Da martedì si penserà alla “corazzata” Torrenovese, nella speranza di trascorrere una settimana finalmente tranquilla.

views:
337
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Da martedì si penserà alla “corazzata” Torrenovese, nella speranza di trascorrere una settimana finalmente tranquilla. La Libertas resta nel gruppetto delle terze e si avvicina...
MarsalaLive