Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala
Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala

Lo Curto: “Autonomia differenziata regioni del Nord voluta da Lega? Fine dell’unità dello Stato”

“Sicilia si opponga a desertificazione rilanciando confronto su piena applicazione dello statuto regionale. Dobbiamo ritrovare l’orgoglio per dire a Salvini e al governo Conte che noi siciliani…”

Palermo – “L’autonomia differenziata auspicata dalla Lega per il Veneto, la Lombardia e l’Emilia Romagna è la sconfitta dell’unità dello Stato sancita dalla Costituzione Italiana. Rischiamo la desertificazione del Mezzogiorno, che non sarà solo un arretramento economico ma anche un oblìo in termini culturali, di diritti e di libertà. Il parlamento regionale si esprima unito contro il tentativo di chi vuole dividere l’Italia in due, assegnando più risorse alle regioni del Nord, e negando così lo sviluppo delle regioni del Sud. La Sicilia deve far sentire forte la sua voce per reclamare quanto finora ci è stato negato non dando piena attuazione alle prerogative autonomistiche contenute nello Statuto speciale. I leghisti e quanti ne assecondano le azioni devono capire che i siciliani e i meridionali non sono parassiti, ma al contrario cittadini ai quali guardare per garantire pari condizioni rispetto a chi vive nelle aree più ricche del paese. Sappiamo bene come nella nostra regione costi di più produrre, istruirsi, curarsi, viaggiare e movimentare merci proprio per lo svantaggio derivante dalla condizione di Isola e per la carente infrastrutturazione che negli anni ha determinato un gap enorme con le regioni del Nord inchiodando il Pil a livelli bassissimi. Chi sostiene il progetto, di fatto, secessionista della Lega si macchia di una responsabilità morale enorme. Dobbiamo ritrovare l’orgoglio per dire a Salvini e al governo Conte che noi siciliani non siamo cittadini di serie b, ma al contrario siamo cittadini che hanno reso l’Italia migliore e che in tanti settori ci siamo fatti apprezzare per le capacità, l’intelligenza, la buona volontà con le quali abbiamo reso migliore la nazione contribuendo a far fare progressi alla scienza, alla sanità, alla scuola e alla cultura. L’appello all’unità del parlamento regionale per dire no all’autonomia differenziata spero sia raccolto dai parlamentari Cinque Stelle, che nella nostra regione hanno raccolto tantissimi voti, per far comprendere al loro governo nazionale che sulla testa dei cittadini siciliani non potrà mai essere compiuta una scelta così iniqua, scellerata e per di più incostituzionale”.

Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.

views:
475
ftf_open_type:
kia_subtitle:
“Sicilia si opponga a desertificazione rilanciando confronto su piena applicazione dello statuto regionale. Dobbiamo ritrovare l’orgoglio per dire a Salvini e al governo Conte che noi siciliani…”
MarsalaLive