Crisi vitivinicola, la CIA di Petrosino organizza una riunione: il 15 marzo

Enzo Maggio: "La CIA di Petrosino, a tutt’oggi, appare l’unica entità ad essere preoccupata per la crisi del settore vitivinicolo, pertanto, non solleciteremo più le istituzioni che..."

Petrosino – La CIA di Petrosino, di fronte ad una crisi vitivinicola apparentemente invisibile per alcuni, ma esistente nella realtà e più evidente agli occhi di tutti verso la fine dell’anno, per il giorno 15 marzo (alle ore 18) promuove una riunione nei propri locali, in via Pio La Torre 102. L’incontro – aperto a tutti gli agricoltori, ai rappresentanti delle cantine sociali, ai tecnici – vuole essere un confronto per esaminare insieme le criticità del settore.

Enzo Maggio: “La CIA di Petrosino, a tutt’oggi, appare l’unica entità ad essere preoccupata per la crisi del settore vitivinicolo, pertanto, non solleciteremo più le istituzioni che si voltano dall’altra parte; ciascuno per competenza e senso del dovere, risponderà ai propri cittadini, per lo scarso o mancato interesse, verso il settore in crisi”.

views:
256
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Enzo Maggio: "La CIA di Petrosino, a tutt’oggi, appare l’unica entità ad essere preoccupata per la crisi del settore vitivinicolo, pertanto, non solleciteremo più le istituzioni che..."
MarsalaLive