Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Nell’ultima al PalaBellina vince Sigel Marsala Volley in tre set su Baronissi

In base ai risultati maturati nella Pool Salvezza è tutto posticipato all'ultima e ottava giornata di post-season per definire l'ultima squadra retrocessa tra la nostra Sigel Marsala e...

Sigel Marsala Volley-P2P Givova Baronissi: 3-0 [25/19; 27/25; 25/17]

7^ GIORNATA CAMPIONATO NAZIONALE SERIE A2 FEMMINILE VOLLEY

Serviva più che mai vincere per alimentare la cavalcata salvezza. E a posteriori e considerato il punteggio al culmine di questo match casalingo si potrebbe tranquillamente affermare che non è pesato sulla testa delle atlete in maglia Sigel questa pressione nell’estremo tentativo di inseguire la quartultima posizione che significherebbe salvezza sul campo. Nell’ultima al PalaBellina vince Marsala in tre set su Baronissi davanti al vicepresidente della Fipav nazionale Manfredi e a una delegazione della Fipav Sicilia (tra i quali spiccava la presenza del presidente Castronovo), una partita dal valore incommensurabile come successo del resto nello scontro diretto dell’andata nel salernitano. Alle sigelline, con la stagione arrivata a un bivio, non rimaneva altro da fare e sperare nei risultati degli altri campi. Con particolare interesse alla gara che si giocava al Paladifiore di Ostia tra Acqua & Sapone Roma Volley Group e Cuore di Mamma Cutrofiano. Una prova orchestrale di Angeloni e compagne con i punti equamente distribuiti tra le fila azzurre. Questa la progressione set registrata al PalaBellina: [25/19; 27/25; 25/17].

Starting-six: La P2P Givova Baronissi si presenta in questa ultima e lunga trasferta con il seguente schieramento in campo: Dall’Igna e Hodzic a formare la diagonale palleggiatore/opposto; Prestanti e Arciprete di banda; capitan Strobbe e Cecconello al centro; Ferrara è il libero.
Sigel Marsala in campo con le seguenti diagonali: Avenia/Taborelli; Angeloni/Schwan; Gabrieli/Cosi; Ameri libero.

La cronaca:

Prima di dare il via alle operazioni per l’incontro valido per la 7^giornata (3°turno del girone di ritorno) di Pool Salvezza viene osservato un minuto di silenzio in ricordo la venticinquenne marsalese Nicoletta Indelicato, uccisa dalla follia omicida di due ragazzi, suoi conoscenti, che si sono macchiati di un così efferato omicidio nella notte tra il 17 e il 18 marzo scorsi nelle campagne di Marsala. Ad andare a servire il gioco per il primo scambio della contesa è Hodzic. Il primo punto della gara è ospite ed è ad opera del centro Agnese Cecconello. Il secondo servizio di Hodzic si infrange invece sulla rete: 1-1. Nella fase iniziale nessuno dei due sestetti prende il sopravvento nel punteggio, ma dall’8-8 grazie a due punti di fila di Elena Gabrieli Marsala scappa sul temporaneo 10-8. L’inizio di Marsala è nel segno dei due centri lilybetani. L’11-9 è un muro di Francesca Cosi. Sulla situazione di 13-10 (errore in attacco delle salernitane) coach Guadalupi propende per il primo discrezionale. Mantiene sempre quelle tre-quattro lunghezze di vantaggio la Sigel anche nel periodo intermedio (Il 18-15 e il 19-15 portano le firme di capitan Angeloni e Taborelli). Se ne va a +5 la Sigel (situazione di maggiore vantaggio fino a quel momento) dopo la la realizzazione del 20-15 di Gabrieli con un primo tempo vincente. Sul 22-16 la panchina ospite “spende” anche il secondo ed ultimo timeout. Fila via e liscio il primo parziale per Marsala che al ritorno in campo pigia sull’acceleratore e compie il ventiquattresimo punto con Taborelli, prima di subire un minibreak sul 24-17 (Vaccaro fa il proprio ingresso in campo per portarsi alla battuta, le fa posto Gabrieli, ndr) al servizio con i timbri di Prestanti e capitan Strobbe. Ma Schwan con una parella ben eseguita chiude il primo gioco per 25-19. Si chiude una frazione dove si contano diversi errori in battuta da entrambi le fazioni.

Partenza a rombo di tuono per la compagine di coach Aiuto. Subito avanti 4 a 0 e punteggio poi che prende proporzioni maggiori per l’8-2 di casa (punto in fast di Cosi). Infila un controbreak di sei a due Baronissi anche grazie a qualche preziosismo delle azzurre: 10-8. Qui avviene il primo time out di Marsala. Al ritorno in campo subito schema con palla in p.4 ad Angeloni e Marsala che compie l’undicesimo punto per l’11-8. Poi momento di sbandamento ed insicurezza tra le lilybetane nella parte centrale di set e Baronissi recupera il precedente gap e va a pescare la locale formazione due volte sul 16-16 (a cambio palla riconquistato in campo Salvestrini per Schwan con la toscana a servire dalla linea dei nove metri) e sul 18-18 (in mezzo anche il primo timeout di Guadalupi sul 18-16, ndr). Si materializza uno strappo sostanziale di quattro punti nel finale in favore di Marsala: 23-19 (punto di Avenia). Si appella al discrezionale coach Guadalupi che ha i suoi frutti: si passa dal 23-19 al 24-24. Si va ai vantaggi con le due squadre che sbagliano entrambe dal punto in cui si effettua la battuta: 25-25. Con le pinze Marsala si accaparra la singola frazione poiché il 26-25 è un muro punto di Taborelli, il 27-25 un errore su attacco di Hodzic.

Alla stessa stregua di ciò che è stato il secondo gioco, anche il terzo ed ultimo si apre col piglio deciso di chi deve portare a termine il lavoro. Marsala si imbatte in un set davvero agevole. I primi due punti azzurri in questo parziale sono di Schwan (diagonale vincente) e Cosi su uno stampo a muro. Marsala aumenta il vantaggio grazie a un turno in battuta efficace da parte delle interpreti azzurre e dalle buone performances del muro con Francesca Cosi (in doppia cifra anche oggi) sugli scudi (8-2, 15-8, 19-12, 22-14 i passaggi intermedi). Sul 22-14, dopo un minibreak di Baronissi di due punti, è capitan Angeloni a realizzare il 23-16. Sono praticamente gli ultimi sussulti di una gara in discesa per le marsalesi. Sul 24-17, con Avenia incaricata del servizio, è il centro Gabrieli a mettere giù il pallone del 25-17 finale con il quale si chiude l’intera disputa.

In base ai risultati maturati nella Pool Salvezza con Acqua & Sapone Roma Volley Group, come risaputo, fuori dai giochi salvezza è tutto posticipato all’ultima e ottava giornata di post-season per definire l’ultima squadra retrocessa tra la nostra Sigel Marsala e il Cuore di Mamma Cutrofiano nel campionato di B1 femminile 2019/2020. Marsala si recherà ad Olbia andando ad affrontare la già derelitta Hermaea, mente Cutrofiano ospiterà al PalaCesari Eurospin Ford Sara Pinerolo, squadra piemontese che si è garantita mediante la vittoria interna di oggi sulla Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo la permanenza nella seconda serie nazionale per la prossima stagione.

Tabellino. Sigel Marsala Volley-P2P Givova Baronissi: 3-0 [25/19; 27/25; 25/17]

Sigel Marsala Volley: Avenia 7, Angeloni 11, Gabrieli 10, Taborelli 9, Schwan 11, Cosi 12, Ameri (L), Vaccaro, Salvestrini. n.e.: Turla’, Luzzi, Donarelli. Coach: Fabio Aiuto

P2P Givova Baronissi: Hodzic 8, Cecconello 7, Strobbe 3, Arciprete 19, Prestanti 4, Dall’Igna, Ferrara (L), Peruzzi 3, Quarto. n.e: Casa, Ginanneschi, Dascalu, Ferrari. Coach: Dino Guadalupi

Arbitri: Giovanni Giorgianni e Roberto Guarneri di Messina

Spettatori: 500 circa

Interviste post-gara:

Per la P2P coach Dino Guadalupi a caldo nelle dichiarazioni al termine della gara: <oggiAggiungi un appuntamento per oggi pomeriggio al PalaBellina. In linea con i programmi l’obiettivo della salvezza, con una crescita che si è notata piano piano che la stagione si andava sviluppando, lo avevamo raggiunto nella partita precedente al PalaCapriglia contro Cutrofiano, dove a fronte di un punto per la permanenza nella categoria ne abbiamo racimolato tre>>

Coach Fabio Aiuto dichiara quanto segue dopo la vittoria in tre set sulla squadra del Baronissi: <oggi in campo>>.

Nella copertina duello a muro sottorete che vede coinvolta la giovane Francesca Cosi (Foto: Salvatore Gucciardi)

views:
295
ftf_open_type:
kia_subtitle:
In base ai risultati maturati nella Pool Salvezza è tutto posticipato all'ultima e ottava giornata di post-season per definire l'ultima squadra retrocessa tra la nostra Sigel Marsala e...
MarsalaLive