Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Play-off, la Libertas anticipa tutti: conto aperto con Orlandina Lab

“Sono certo che 17 vittorie nella stagione regolare rappresentino un risultato super-positivo, sia per i rinforzi messi a segno da tutte le squadre a gennaio e soprattutto alla luce di allenamenti...”

Alcamo – Tempo di play-off ma anche di compleanni pesanti in casa Libertas, oggi per il coach Vincenzo Ferrara, capo dell’area tecnica, e domani, proprio nel giorno di gara 1 del primo turno, per il presidente Tanino Paglino.

“Mi sento fin da ora di poter dire che giovedì sera, in occasione di gara 2 – ha detto uno dei due patron della società, Tanino Paglino – gradirei una super affluenza di spettatori. Comunque vada l’esordio di domani, abbiamo estremo bisogno del calore del nostro pubblico. Sono certo che non mancherete – ha concluso Paglino – anche nel seguire la diretta streaming di domani sera sulla nostra pagina facebook”.

Coach Ferrara, altro festeggiato in casa Libertas, ha invece tratto un bilancio della stagione: “Sono certo che 17 vittorie nella stagione regolare rappresentino un risultato super-positivo, sia per i rinforzi messi a segno da tutte le squadre a gennaio e soprattutto – ha spiegato il tecnico alcamese – alla luce di allenamenti sempre a ranghi ridottissimi a causa di infortuni e assenze varie. Siamo contenti di quanto fatto ma, sia chiaro, non saremo mai appagati”.

Orlandina Lab – Libertas è l’unica gara del primo turno play-off che si disputa domani, palla a due alle ore 18.30. Alcamo per l’occasione ha recuperato sia Ciccio Genovese che Vlade Piarchak mentre rimarrà ancora fuori il tiratore Vladimir Vukoja. La sorte ha voluto mettere Andrè e compagni di fronte proprio a quel quintetto che, alla seconda di ritorno, inflisse agli alcamesi un incredibile e amarissimo -50. Ovvio che questo rappresenti un incentivo in più per fare bene contro la squadra di coach Brignone.

“Io di play-off ne ho giocati tantissimi e gli ultimi vittoriosi – ha spiegato Darìo Enrique Andrè – risalgono a quelli di due stagioni orsono proprio con la Libertas. Ogni anno è una storia nuova ma tutti i play-off qualcosa di simile: hanno sempre rappresentato un campionato a sé stante. Noi a Capo d’Orlando dobbiamo toglierci un bel sassolino dalla scarpa e dimostrare che non siamo quelli di tre mesi fa. Siamo in grado di giocare la nostra pallacanestro e, per fare bene, non dovremo pensare di dimostrare chissà che cosa – ha concluso il capitano – ma semplicemente un vero attaccamento alla maglia. Giocando come sappiamo e senza troppe pressioni, sono certo che faremo bene”.

Orlandina Lab e Libertas, in questo campionato, hanno vinto lo stesso numero di partite subendo in totale quasi lo stesso numero di punti. I paladini hanno invece realizzato più di Alcamo ma su queste cifre hanno pesanti i confronti diretti: +20 per la Libertas al PalaTreSanti, +50 per l’Orlandina Lab al PalaFantozzi. Domani sarà certamente un altro tipo di partita, come lo sarà anche quella di giovedì 11 aprile, alle 20.30, sul parquet alcamese.

views:
253
ftf_open_type:
kia_subtitle:
“Sono certo che 17 vittorie nella stagione regolare rappresentino un risultato super-positivo, sia per i rinforzi messi a segno da tutte le squadre a gennaio e soprattutto alla luce di allenamenti...”
MarsalaLive