Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Th Alcamo perde di misura con la capolista Mascalucia

Alcamo che all'ultimo momento ha dovuto rinunciare per un attacco febbrile a Vito Vaccaro, se pur senza il suo migliore giocatore ha giocato alla pari della formazione Etnea sostenuta...

La Th Alcamo per poco non rovina la festa del Mascalucia, che per piegare la formazione Alcamese ha dovuto sudare le proverbiali sette camice. Alcamo che all’ultimo momento ha dovuto rinunciare per un attacco febbrile a Vito Vaccaro, se pur senza il suo migliore giocatore ha giocato alla pari della formazione Etnea sostenuta da un pubblico caloroso e appassionato più che mai.

Così senza l’ex azzurro in campo, Alcamo ha tirato fuori un match tutto cuore, grinta e dedizione tattica, ma alla fine la differenza l’hanno fatta 4 palloni persi ingenuamente, tre contropiedi sbagliati incredibilmente a tu per tu con Vasquez, (il migliore dei suoi) e due/tre decisioni arbitrali al quanto discutibili. Un rigore negato per fallo su Gottuso dall’aula, con intervento sul braccio di Tiro di un difensore etneo e rete annullata del meno uno, sul 19-17 a cinque minuti dalla fine a Saitta per un blocco irregolare fischiato a Grizzo.

I particolari fanno la differenza e Alcamo torna a casa con una sconfitta di Misura, con la fortuna che evidentemente non è stata dalla parte della formazione Alcamese.

Si inizia con un minuto di raccoglimento per ricordare Francesco Amendolagine, portiere del Bolzano, morto nel sonno giovedì scorso per un malore. Alcamo parte Male, sotto 6-2, dopo sette minuti di gioco nonostante la prima rete del match di Lipari. Reti del Mascalucia in contropiede frutto di palle perse di Alcamo. Poi pian piano la partita cambierà e con in campo per quesi tutta la partita il 16enne Cicirello, Alcamo con un Parziale di 4-0 pareggia, Mascalucia per ben 7 minuti non segna, poi contro Break etneo di 4 -1,al riposo 10-7, con Alcamo dopo essersi mangiato due clamorose conclusioni, con una sola rete a referto in 15 minuti firmata da Gottuso.

In apertura massimo vantaggio Mascalucia, 11-7, poi break di Alcamo di 6-1, 12-13, e vantaggio alcamese, con Mascalucia senza reti per quasi 10 minuti questa volta. Difese e portieri dominanti e Vasquez e Deodato a contendersi la palma di migliore in campo. Partita infuocata, non bella dal punto di vista tecnico, ma tanto fisica, ruvida. È una costante della partita, si va a avanti a strappi, break di Mascalucia che prima pareggia e poi allunga grazie a Giuffrida, il migliore tra gli etnei con due giocate dall’ala destra che beffano l’estremo della Th Alcamo. 15-13, poi Fagone e Saitta impattano, 15-15 a 10 minuti dalla fine.

Poi seconda esclusione del match per Alcamo, combinata sempre a Saullo per un fallo più plateale che cattivo del capitano alcamese.

Costerà carissimo alla Tha, perché senza il suo capitano perde coesione in difesa, e due palloni, uno in attacco e l’altro in difesa in fase di palleggio che in due minuti portano il risultato sul 19-16.

Alcamo a questo punto nel momento cruciale del match, nel tentativo di ricucire il nuovo strappo non è fortunato con gli arbitri che come detto non decretano un rigore solare per fallo su Gottuso (per la cronaca solo un tiro dai sette metri in tutta la partita fischiato dagli arbitri), e rete annullata a Saitta del possibile 20-19.

Cosi tra la bolgia più assoluta del Pala Wagner Mascalucia va sul 21-18 a 2 minuti e mezzo dalla fine, Alcamo forza I tempi e una conclusione dai nove finisce fuori, sull’attacco successivo Giuffrida mette dentro il 22-18.

Capitan Saullo mette dentro la Palla del 22-19.

Cardaci chiama così time out a 34 secondi dalla fine a partita praticamente finita, poi ultima rete di Cristaudo a 14 secondi dalla fine che serve solo a sancire un 23-19, chiaramente beffardo, con uno scarto che non rispecchia quanto accaduto in un match che Alcamo poteva far suo anche senza Vito Vaccaro.

Ora in Attesa di recuperare l’ex azzurro Alcamo dovrà preparare al meglio la prossima partita in casa con l’Atellana per un match che certamente andrà a chiudere un campionato che per la Th Alcamo è stato più che positivo, nonostante i troppi match persi al fotofinish, come quello con la capolista Mascalucia.

Mascalucia – Th Alcamo 23-19, Pt (10-7)

Mascalucia :Vasquez, Cocher, Consoli D. 1,Giuffrida 6,Costanzo 2,Cardullo 4,Cristaudo 2,Grillo, Lo Bello, 5 Pappalardo 2 Mineo 1 Celano. All. Salvo Cardaci

Th Alcamo :Deodato, Lipari 1, Gottuso 4,Saitta 5,Giorlando, Fagone 5, Saullo 2, Grizzo 2, Cicirello, Orlando, Stellino. All. Benedetto Randes.

Arbitri: Manuele-Bocchieri

views:
272
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Alcamo che all'ultimo momento ha dovuto rinunciare per un attacco febbrile a Vito Vaccaro, se pur senza il suo migliore giocatore ha giocato alla pari della formazione Etnea sostenuta...
MarsalaLive