Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Precari del comune ad Alcamo, Cisl Fp e Uil Fpl Trapani fanno un nuovo appello al sindaco

"E’ possibile stabilizzare tutti i lavoratori. Pronti ad aprire una vertenza" - "Abbiamo espresso il nostro totale disappunto per le reali intenzioni del governo cittadino di non utilizzare ben 100 lavoratori..."

19 aprile 2019

Alcamo. Cisl Fp e Uil Fpl Trapani fanno un nuovo appello al sindaco

“E’ possibile stabilizzare tutti i lavoratori. Pronti ad aprire una vertenza”

“Ci appelliamo al senso di responsabilità del sindaco di Alcamo Surdi affinché si erga a vero condottiero della governance cittadina e dia il via libera con decisione e convinzione alla direttiva di procedere con urgenza alla stabilizzazione di tutti i lavoratori a tempo determinato che prestano la propria attività presso il comune, e contestualmente anche per quel che riguarda i lavoratori Asu”.

Lo affermano i segretari generali Cisl Fp Trapani Palermo Marco Corrao e Uil Fpl Trapani Giorgio Macaddino.

“Ancor prima dell’ultima conferma del Consiglio dei Ministri – aggiungono – che non ha impugnato la norma regionale, avevamo chiesto al sindaco pentastellato di avocare a se la prerogativa di esercitare una scelta politico amministrativa indicando la volontà di procedere già da subito e non aspettare la fine del triennio per porre la parola fine anche ad Alcamo della vicenda del precariato. Giorni fa abbiamo contestato energicamente il nuovo reiterato deliberato della giunta illustrata dall’assessore Butera che ancora ad oggi prevede di fatto l’esclusione di circa 100 lavoratori in quanto non previsti nelle procedure di stabilizzazione e senza considerare nessuna iniziativa per i lavoratori Asu . Abbiamo come Cisl e Uil espresso il nostro totale disappunto per le reali intenzioni del governo cittadino di non utilizzare ben 100 lavoratori che significherebbe rinunciare a circa 28.000.000 milioni di euro”.

Corrao e Macaddino precisano poi che “E’ arrivato il momento di dire basta. O si cambia verso o ad Alcamo sarà aperta una vertenza già a partire da giorno 3 di maggio. I lavoratori di Alcamo non meritano tale atteggiamento e sono pronti insieme a noi a presentare centinaia di vertenze per avere risarcito il danno economico per la reiterazione dei contratti a termine. Non tollereremo più esitazioni”.


18 aprile 2019

Alcamo. Cisl Fp e Uil Fpl Trapani convocano l’assemblea dei precari del comune

“L’amministrazione comunale provveda alla stabilizzazione di lavoratori a tempo determinato e Asu”

I segretari generali Cisl Fp Trapani Palermo Marco Corrao e Uil Fpl Trapani Giorgio Macaddino hanno convocato per il prossimo 3 maggio l’assemblea dei lavoratori precari del comune di Alcamo per discutere della stabilizzazione dei lavoratori a tempo determinato e degli Asu.

“Adesso basta, è giunto il momento che il sindaco Surdi avochi a se l’intera procedura ed indichi con saggezza e responsabilità quello che le norme prevedono – affermano Macaddino e Corrao – . C’è spazio e occasione di stabilizzare tutta la platea dei lavoratori a tempo determinato nonché gli Asu, e non accettiamo le dichiarazioni dell’assessore Butera fornite ieri proprio a proposito del fabbisogno di personale, che in atto prevederebbe la perdita di lavoro per circa cento unità che non troveranno spazio nelle procedure di stabilizzazione”.

E continuano: “Ci riserviamo già in occasione della assemblea prevista per il 3 maggio di intraprendere tutte le procedure di protesta e di denuncia che democraticamente sarà possibile intraprendere. In cantiere anche l’avvio delle procedure legali per danni arrecati ai lavoratori per la reiterazione dei contratti a termine e blocco delle attività di lavoro. Naturalmente il sindaco potrà placare tali azioni se procedesse ad adottare quanto è previsto per legge”.

views:
643
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"E’ possibile stabilizzare tutti i lavoratori. Pronti ad aprire una vertenza" - "Abbiamo espresso il nostro totale disappunto per le reali intenzioni del governo cittadino di non utilizzare ben 100 lavoratori..."
MarsalaLive