Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Alcamo, i lavoratori precari del comune partecipano in massa all’assemblea Cisl Fp e Uil Fpl

Dichiarato lo stato di agitazione dei lavoratori - “Il fatto che i lavoratori abbiano partecipato in massa alla riunione dimostra quanto sia importante la vertenza che stiamo portando avanti. Pretendiamo...”

I segretari generali Cisl Fp Trapani Palermo Marco Corrao e Uil Fpl Trapani Giorgio Macaddino hanno dichiarato lo stato di agitazione dei lavoratori precari del comune di Alcamo in occasione dell’assemblea odierna convocata per discutere della stabilizzazione dei lavoratori a tempo determinato e degli Asu.

“Il fatto che i lavoratori abbiano partecipato in massa alla riunione – affermano Corrao e Macaddino – dimostra quanto sia importante la vertenza che stiamo portando avanti. Pretendiamo che l’amministrazione comunale avvii le procedure per stabilizzare tutto il personale coinvolto, dimostrando la propria lungimiranza e il proprio senso di responsabilità. Pretendiamo, inoltre, che il sindaco ci convochi con urgenza per avviare una vera e propria definizione del processo. Con un vero fabbisogno del personale che dia la vera fotografia della macchina amministrativa del Comune per stabilizzare tutto il personale avente diritto. Procederemo sin da subito con l’avvio delle procedure di raffreddamento per arrivare se è necessario allo sciopero generale”.

I sindacalisti concludono dicendo che: “La Regione Sicilia ha fatto la propria parte mettendo a disposizione i fondi necessari, per cui il Comune, senza costi a gravare sulle proprie casse, può serenamente avviare le procedure di stabilizzazione per le ore possibili, senza tagliare fuori nessuno, rispettando la dignità di ogni singolo lavoratore. Non ci sono alibi”.

views:
127
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Dichiarato lo stato di agitazione dei lavoratori - “Il fatto che i lavoratori abbiano partecipato in massa alla riunione dimostra quanto sia importante la vertenza che stiamo portando avanti. Pretendiamo...”
MarsalaLive