Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

“In Consiglio senza plastica”

I rifiuti derivati dalla plastica monouso costituiscono quasi l’intera dotazione della spazzatura marina con percentuali che superano l’80% del totale dei rifiuti che si rinvengono in mare

Nell’ultima seduta i consiglieri comunali di Erice sono stati i primi ad aver rispettato l’ordinanza della Giunta municipale sull’uso della plastica. I rifiuti derivati dalla plastica monouso, infatti, costituiscono quasi l’intera dotazione della spazzatura marina con percentuali che superano l’80% del totale dei rifiuti che si rinvengono in mare.

Mediante cellule di microplastica disperse nell’aria, nell’ambiente, nell’acqua raggiungono le nostre tavole, i nostri polmoni, il nostro cibo con effetti deleteri inimmaginabili per la salute di noi tutti e che ancora oggi non sono noti alla medicina.

Si presume che nel 2050 nei nostri mari vi sarà più plastica che pesce così come rileva uno studio commissionato da GreenPeace alle maggiori università del continente.

Qualche mese fa, alcuni consiglieri della 1^ commissione consiliare avevano presentato all’amministrazione una mozione con la quale si chiedeva di prendere le distanze dall’utilizzo della plastica monouso, ancor prima che altri comuni della Sicilia adottassero misure in tal senso.

A dire il vero la Giunta comunale, al pari di quella del Comune capoluogo, ha recepito l’indicazione di allora adottando una delibera che dovrebbe a far data dal 1 Maggio 2019 limitare, inibire e vietare l’uso della plastica monouso- .

Su iniziativa dei consiglieri Agliastro e Daidone è arrivato il momento di cercare di dare impulso all’ordinanza, di fungere da locomotiva in questo percorso virtuoso e su proposta degli stessi consiglieri si è provveduto a sostituire le classiche bottiglie di plastica in uso fino a quel momento sui tavoli del Consiglio comunale con quelle di vetro, utilizzando anche bicchieri non più di plastica, come quelli usati fino ad oggi, ma compostabili e in materiale riciclabile.

I due consiglieri in una specifica interrogazione hanno chiesto espressamente all’Amministrazione di bandire l’uso della plastica monouso nei locali istituzionali durante le sedute di consiglio.

Appare doveroso infatti, a parere dei due consiglieri, che prima ancora di chiederlo alla cittadinanza siano i loro rappresentanti, a iniziare dalle Istituzioni e dagli uffici, dalle mense scolastiche e da tutti gli Enti pubblici, a cercare di dare attuazione a quanto disposto dalla Comunità Europea agli Stati membri e cioè mettere al bando completamente la plastica monouso entro l’anno 2021.

E’ dai consigli comunali e dalle prossime iniziative quali feste, manifestazioni organizzate e/o patrocinate dal Comune che bisogna partire per sostenere questa battaglia perché indubbiamente, innegabilmente, Erice sarà sicuramente: MEGGHIU SENZA PLASTICA

I consiglieri comunali
Antonio Pino Agliastro
Carmela Daidone

Foto2

views:
324
ftf_open_type:
kia_subtitle:
I rifiuti derivati dalla plastica monouso costituiscono quasi l’intera dotazione della spazzatura marina con percentuali che superano l’80% del totale dei rifiuti che si rinvengono in mare
MarsalaLive