Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala
Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala

Marian Strasatti, sabato 18 maggio l’ultima gara della stagione regolare

Alla vigilia di questo importante impegno, mister Piero Isaia ha voluto spendere parole importanti per fare un bilancio della stagione che sta finendo con qualche pensiero per il futuro

Marsala – L’impegno casalingo di sabato pomeriggio (18 maggio 2019, al Green Park, calcio d’inizio fissato alle ore 15.00) contro il Favignana, sarà l’ultima gara della stagione regolare per il Marian Strasatti. Alla vigilia di questo importante impegno, mister Piero Isaia (che non sarà in panchina, causa motivi personali), ha voluto spendere parole importanti per fare un bilancio della stagione che sta finendo con qualche pensiero per il futuro.

“Volevo innanzitutto ringraziare il capitano Massimo Annalisa Figuccia, che è la persona che mi ha convinto a tornare nel mondo del calcio a 5. È stato lui il principale protagonista dietro la nascita di questa splendida stagione. Dico splendida perché non è stato facile e mettersi subito in gioco e costruire una squadra in 15 giorni, ma ci siamo riusciti e durante l’anno ci siamo tolti delle belle soddisfazioni, io per primo, ma anche la società. Costruire una squadra in due settimane, disputare una stagione allenandoci una volta a settimana, ma nonostante tutto siamo riusciti a giocarci il campionato fino all’ultimo”.

Mister Isaia sul suo futuro: “Io credo davvero che questo sarà il mio ultimo campionato, al 100%. Mi dedicherò alla famiglia e ad altre passioni. Ad oggi la mia convinzione è che non tornerò più nel mondo del calcio a 5”.

Ringraziamenti del mister: “Un grande ringraziamento va a tutti i ragazzi della rosa, sono stati veramente di grande aiuto e mi hanno dato una grandissima mano. Un altro grande grazie va a Nicola Saladino, che mi ha dato veramente una grossa mano all’interno dello spogliatoio. Voglio ringraziare i fratelli Eros Scarpitta Danilo Scarpitta, Michele Licari, Zlatan Biagio Licari, Thomas Meo; Grazie a capitan Figuccia per cui ho già spesso parole importanti, ma volevo ricordare che a 43 anni, nonostante i problemi fisici, si è messo in gioco ed è riuscito ad essere importante dentro e fuori dal campo. Ringrazio anche chi ha giocato poco come Michele Pipitone, Michele Tranchida, Michele Salice e Giuseppe Marino che non hanno mai mollato. Ringrazio la Società che mi ha dato larga fiducia. Ringrazio il nostro segretario Marco, che ci ha dato una grandissima mano ed è stato molto utile all’interno della società. Ringrazio anche chi non ha avuto pazienza di aspettare e continuare ad avere fiducia nel sottoscritto, ma ha preferito abbandonare a campionato in corso.

Sui playoff: “Abbiamo un obiettivo importante che è quello di portare il Marian in C2. Ora inizia un altro torneo più difficile del girone, che tutte le squadre vogliono vincere. Personalmente sono veramente strafelice ed entusiasta di arrivare a giocarmi questo obiettivo, allenando poi ragazzi con questa voglia e con questo spirito di sacrificio”.

L’allenatore del Marian ha parlato anche di quello, che forse, rappresenta il più grande rammarico stagionale, la gara con il Città di Marsala: “Mi scuso con la società, perché quanto successo non fa parte della mia personalità. Purtroppo in quella gara abbiamo perso la testa con espulsioni e successive squalifiche che hanno pesato nelle gare successive. È stata comunque un’opportunità per i ragazzi che fino a quel momento avevano giocato poco; si sono fatti trovare pronti dimostrando la grande forza di questo gruppo”.

views:
643
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Alla vigilia di questo importante impegno, mister Piero Isaia ha voluto spendere parole importanti per fare un bilancio della stagione che sta finendo con qualche pensiero per il futuro
MarsalaLive