Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

La Cia di Petrosino al nuovo sindaco di Mazara: “Tante le problematiche da affrontare”

Enzo Maggio: "Mazara ha una grande estensione di terreni agricoli, ma purtroppo una consistente parte di questi è oggi abbandonata. Le foglie verdi che costituivano i vigneti, erano l'orgoglio..."

Petrosino – La CIA di Petrosino rappresentata dallo scrivente, nel congratularsi con Lei per la sua elezione a Sindaco di Mazara del Vallo, lo invità già ad inizio del suo mandato, a prestare particolari attenzione alle problematiche agricole. Mazara ha una grande estensione di terreni agricoli, ma purtroppo una consistente parte di questi è oggi abbandonata.

Le foglie verdi che costituivano i vigneti, erano l’orgoglio non solo della gente del luogo, ma anche quello dei tanti Marsalesi e Petrosileni proprietari di buona parte dei terreni. Per quali motivi questo abbandono? In primis sicuramente una politica scellerata di governi che non hanno avuto a cuore le sorti della nostra viticoltura ed inoltre, l’imprevidenza della classe dirigenziale.

Questa organizzazione nel passato è stata l’unica della categoria che ha cercato di incontrare il suo precedessore, senza riuscirci, per un confronto sull’aliquota IMU dei terreni agricoli (attualmente è di 10,10 x mille più alta della provincia). In un periodo di crisi e di difficoltà per le nostre aziende agricole è difficile provvedere ai pagamenti di queste somme esose. Nei comuni viciniori, l’aliquota dei terreni agricoli è di 7,6 x mille.

Nel comprendere il fatto che lei si sia appena insediato e che abbia tante problematiche da affrontare, le chiedo quando sarà nella sua disponibilità la possibilià di incontrarLa insieme ad una delegazione di agricoltori. Confido in un suo riscontro e colgo l’occasione per porgerLE cordiali saluti.

Enzo Maggio
Responsabile CIA

views:
424
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Enzo Maggio: "Mazara ha una grande estensione di terreni agricoli, ma purtroppo una consistente parte di questi è oggi abbandonata. Le foglie verdi che costituivano i vigneti, erano l'orgoglio..."
MarsalaLive