Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Depurazione: a Marsala 13 chilometri di nuove fognature per la periferia urbana

Consegnati i lavori dell’intervento necessario a far uscire l’agglomerato dalla procedura d’infrazione. Procedura gestita dal Commissario Straordinario Rolle. Interessati dodici tratti stradali

Roma – Il sistema fognario di Marsala raggiungerà nei prossimi mesi l’immediata periferia urbana a sud-est del Comune: tredici chilometri di nuova rete andranno a completare quella già esistente, permettendo la corretta depurazione di aree divenute nel tempo ad alta densità abitativa ma sprovviste di un adeguato trattamento delle acque reflue. L’opera, per un costo complessivo di 5,5 milioni di euro, è tra quelle nelle responsabilità del Commissario Straordinario Unico per la Depurazione, Enrico Rolle, perché ritenuta necessaria a far uscire l’agglomerato di Marsala dalla procedura d’infrazione (C-565/10) e dalla successiva condanna nei confronti dell’Italia presso la Corte di Giustizia europea al pagamento di una sanzione pecuniaria.

Si è svolta oggi nella sede del Comune la consegna dei lavori al raggruppamento di imprese affidatario (il Capogruppo Consorzio fra Cooperative di produzione e lavoro Soc. Coop. e Celi Energia S.r.l. quale mandante). Questo passaggio tecnico serve a dare avvio, già nei prossimi giorni, alla fase di caratterizzazione delle terre e rocce da scavo: successivamente, all’avvio dei cantieri in dodici diversi tratti stradali della periferia di Marsala. Nella stessa mattinata si è svolta una prima riunione operativa, alla presenza del sindaco Alberto Di Girolamo, per pianificare e organizzare i lavori, prevedendo un impegno dell’impresa su più fronti al fine di contrarre i tempi realizzativi e ridurre quanto più possibile l’impatto sulla quotidianità dei cittadini.

Sono stimati complessivamente in novemila gli abitanti equivalenti che saranno interessati dai nuovi interventi, che dureranno poco più di sei mesi. Per minimizzare l’impatto sul contesto urbano, l’area complessiva oggetto di lavoro è stata suddivisa in quattro cantieri e ciascuno di essi a sua volta in vari sottocantieri in relazione all’operatività, accessibilità, geometria di ciascun tronco di progetto. Si prevede in particolare la realizzazione di circa 13 chilometri di rete fognaria, suddivisa in 12 tratti tra cui interventi lungo la viabilità principale di accesso alla città quali via Mazara, via Tunisi, via Favara, via Trapani, via Vita, altri su strade comunali secondarie (via Catalfo, parallela a via Saffi, via Vaiana, laterale via Oberdan, via Probo e Portofino) e nel quartiere di via Colajanni.

views:
603
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Consegnati i lavori dell’intervento necessario a far uscire l’agglomerato dalla procedura d’infrazione. Procedura gestita dal Commissario Straordinario Rolle. Interessati dodici tratti stradali
MarsalaLive