Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala

Alcamo, FridaysForFuture: “Il Sindaco risponde: parla ma non dichiara”

"Il tempo delle parole è finito, ora è il tempo di agire". Così all’indomani dello sciopero è stata inviata al Sindaco Domenico Surdi la richiesta di dichiarazione dell’emergenza climatica e...

In seguito alla risposta del Sindaco alla richiesta di dichiarazione dell’emergenza climatica ed ambientale…

Alcamo – Il Sindaco risponde: parla ma non dichiara. A seguita della richiesta di dichiarazione dell’emergenza climatica ed ecologica il Sindaco di Alcamo risponde. FridaysForFuture apprezza la chiara presa di posizione ma chiede che venga fatta accolta la richiesta e dichiarata l’emergenza.

Durante il Secondo Sciopero Mondiale per il Clima, organizzato da FridaysForFuture che ha visto la partecipazione di più di 131 stati e più di 152 città solo in Italia, l’assessore al verde pubblico del comune di Alcamo Alessandra aveva dichiarato vicinanza e sostegno da parte di tutta l’Amministrazione Comunale.

Ma i giovani ormai tempo rilanciano gli allarmi degli scienziati gridando: “il tempo delle parole è finito, ora è il tempo di agire”. Così all’indomani dello sciopero è stata inviata al Sindaco Domenico Surdi la richiesta di dichiarazione dell’emergenza climatica ed ambientale. L’emergenza è stata già dichiarata da più di 500 consigli comunali nel mondo, incluso Milano, e dal parlamento dell’Inghilterra, Scozia e Irlanda.

La risposta non si è fatta attendere: “L’emergenza climatica ed ambientale in cui è piombato il nostro pianeta è sotto gli occhi di tutti –esordisce il Sindaco– ed impone non solo una presa d’atto, ma un impegno costante a tutti i livelli” ed elenca successivamente una lista di misure che il Comune di Alcamo ha già intrapreso relative alla mobilità e ai rifiuti annunciando anche un’ordinanza per bandire l’utilizzo della plastica monouso così come da FFF richiesto.

Anche la risposta di FridaysForFuture Alcamo non si fa attendere: “apprezziamo le parole del Sindaco che rappresentano una chiara presa di posizione ma anche di responsabilità: riconoscere il collasso climatico ed ecologico significa farsi carico del nostro futuro che è in serio pericolo”.

“Tuttavia –si legge nel comunicato– la crisi climatica è un problema di dimensione globale e per questo chiediamo nuovamente che venga dichiarata formalmente l’emergenza climatica e ambientale poiché essa costituisce un modo per far pressione ai governi regionali, nazionali e agli altri consigli comunali nel fare lo stesso ma anche per rendere la cittadinanza consapevole dell’emergenza”.

views:
316
ftf_open_type:
kia_subtitle:
"Il tempo delle parole è finito, ora è il tempo di agire". Così all’indomani dello sciopero è stata inviata al Sindaco Domenico Surdi la richiesta di dichiarazione dell’emergenza climatica e...
MarsalaLive