Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Consiglio Comunale di Marsala: prosegue la discussione sul Piano Triennale delle Opere Pubbliche

La seduta proseguirà stamattina per ascoltare i titolari di P.O. - Entro lunedì la presentazione degli eventuali emendamenti. Martedì si tornerà in aula. In apertura di lavori il consigliere Michele Gandolfo...

Marsala – Ancora una seduta in Consiglio comunale a Marsala dedicata alla trattazione del Piano triennale delle opere Pubbliche. Ieri sera sono stati diversi gli interventi dei consiglieri comunali cui hanno risposto il vice Sindaco Agostino Licari e l’ingegnere Luigi Palmeri, capo dell’ufficio tecnico. In apertura di lavori il consigliere Michele Gandolfo, nella qualità di Presidente della Commissione Lavori Pubblici di Palazzo VII Aprile, ha portato a conoscenza dei componenti di Sala Delle Lapidi che la stessa Commissione ha espresso parere negativo sul Piano Triennale delle OO.PP. a maggioranza (3 voti favorevoli, 4 contrari e un astenuto).

La seduta di ieri è stata interrotta poco dopo le ore 21,00 e proseguirà stamattina alle ore 11,00 per dar modo ai consiglieri di ascoltare i funzionari del settore Lavori Pubblici titolari di “posizione organizzativa”. Sempre ieri il Presidente del Consiglio comunale ha comunicato che il termine ultimi da parte dei rappresentanti di Palazzo VII Aprile per presentare gli eventuali emendamenti è fissato per le ore 12,00 di lunedì prossimo, 3 giugno. In Consiglio, invece, si tornerà, martedì 4 giugno – alle ore 16,30.

Di seguito lo svolgimento in sintesi della giornata di ieri fermo restando che l’intera seduta è visibile e ascoltabile collegandosi con il sito internet:  https://www.youtube.com/watch?v=OIkv0Gz_toc

1° Appello – Ore 17,35 – Presenti 16/30

La seduta viene sospesa in attesa della presenza in aula dei rappresentanti della giunta Di Girolamo.

Sono le ore 17,40.

I lavori riprendono alle 18,20. Sono presenti 19 consiglieri/30.

Ad inizio seduta intervengono i consiglieri Ivan Gerardi (parla di atteggiamento filantropico dell’Amministrazione nei confronti dei cittadini. Dichiara di non essere d’accordo sul mutuo di 4 milioni e mezzo che graverebbe sulle casse comunali e che favorirebbe l’Amministrazione in vista delle prossime elezioni amministrative. Preannuncia il suo voto contrario se il piano rimarrà quello attuale e non verrà adeguatamente emendato); Arturo Galfano (chiede chiarimenti su alcune strade che verrebbero fatte con l’accensione del mutuo. Si dichiara perplesso sulla nuova richiesta di somme per la via Agnello); il presidente Sturiano (chiede di avere notizie sulla via Salemi e a che punto sono i lavori); il consigliere Aldo Rodriquez (sugli interventi per via Salemi parla di possibile refuso sulla bozza del piano triennale delle Opere Pubbliche); Mario Rodriquez (parla di lavori di completamento del manto stradale sulla via Salemi); Flavio Coppola (giudica inopportuna la scelta della sistemazione dei marciapiedi in via Salemi quando nella centralissima via Roma le stesse infrastrutture sono dissestate).

La serie degli interventi prosegue con quelli del consigliere Michele Gandolfo che comunica preliminarmente che la Commissione Lavori Pubblici di cui è presidente ha bocciato la bozza del piano triennale delle Opere Pubbliche con 4 voti contrari, 3 favorevoli ed uno astenuto. Manifesta che il piano triennale non mostra idee innovative e non favorisce il turismo. Chiede di sapere cosa si vuole fare sulla via Pupo. Lamenta la pericolosità della rotatoria di via Favara. Chiede che venga impinguato il personale del settore Lavori Pubblici. Non si spiega come mai la pulizia del Palazzetto dello sport sia stata affidata a una ditta edile e lamenta che non sono previsti soldi per sistemare il manto del municipale. Parco Archeologico e Stagnone, inoltre, non possono essere abbandonati al loro destino.

Il consigliere Mario Rodriquez chiede chiarimenti tecnici sull’esecuzione di opere sulla via Pupo.

La consigliera Rosanna Genna, definisce il piano triennale in discussione il “libro dei sogni dell’Amministrazione. Parla di scarso decoro del cimitero, di aumento di tasse per i cittadini e annuncia il suo voto negativo se il piano non verrà stravolto. Non vuole avallare nessun mutuo che graverebbe negli anni sulle tasche dei marsalesi.

Il consigliere Giovanni Sinacori lamenta l’assenza del Capo dell’Amministrazione considerato l’importanza dell’argomento trattato. Sul mutuo di 4 milioni e mezzo fa presente anche le perplessità mostrate dai revisori dei conti. Enuncia un passo del nucleo di gestione dal quale si evince che dall’ aumento delle tasse non si sono avuti specifici benefici. Fa presente che l’Amministrazione non ha giocato da squadra malgrado il Consiglio ne abbia supportato spesso il lavoro. Non si possono fare altri mutui per assicurare la manutenzione che doveva essere garantita in maniera ordinaria. Bisogna fare le cose che è possibile fare. Le casse sono vuote e ciò malgrado l’Amministrazione abbia promesso di aumentare le entrate. Parla di abbandono dello Stagnone. Chiede si spere in maniera specifica perché si chiede l’accensione del mutuo.

Il consigliere Antonio Vinci chiede particolari tecnici sui lavori in via Pupo (lato nord), sull’Asilo Nido di contrada Sant’Anna, Piano Oliveri e sulla via Alagna (zona sud). Chiede ancora di sapere dall’ingegnere capo notizie sul progetto che riguarda le 8 strade di Strasatti (Montacciolo) iscritto molti anni fa nel programma triennale delle Opere e poi via via scomparso Pubbliche.

La consigliera Letizia Arcara chiede di sapere il principio ispiratore del Piano triennale e cosa intende fare l’Amministrazione con questo strumento. Nutre forti dubbi sull’accensione del mutuo. Parla dell’abbassamento della falda acquifera e dei pericoli che si corre e lamenta che l’Amministrazione non ha pensato alla realizzazione di un dissalatore in Città.

La consigliera Luana Alagna precisa che il disavanzo di 21 milioni euro ereditato dalla precedente Amministrazione è diminuito a 14. Parla di trend virtuoso dell’Amministrazione Di Girolamo e motiva il suo voto favorevole in Commissione Lavori Pubblici sul piano triennale OO.PP anche per i tanti finanziamenti reperiti dall’A.C. Sulla capacità d’indebitamento precisa che quella attuale è del 3% rispetto al 10% consentito.

Il Vice Sindaco Agostino Licari  precisa che l’A.C. non vuole creare ulteriore indebitamento. La scelta dell’Amministrazione è stata quella di risollevare i conti di ben 7 milioni passando da 21 milioni a 14 milioni. Ciò comporterà benefici per le future Amministrazioni. L’attuale gestione amministrativa ha attuato la spending rewiev  recuperando tantissime somme con la lotta all’evasione fiscale. Non sono state mai aumentate in questi 4 anni le tasse e vi sono decreti di finanziamento per 30 milioni di euro. Spiega l’accensione del mutuo perché è necessario garantire la corretta manutenzione di strade, strutture, ecc. Precisa che l’indebitamento del Comune è al 3%. La futura Amministrazione si troverà un in una situazione di indebitamento di 39 milioni a fronte dei 46 ereditati e con un disavanzo consistentemente diminuito. Precisa che è stata avviata un’azione di riscossione del canone idrico. Sulla questione dissalatore sottolinea che è un problema di costi molti alti. Si sta effettuando uno studio per attingere acqua ad un dissalatore di prossimità.

Il consigliere Aldo Rodriquez chiede lumi sulla realizzazione di un parcheggio in piazza Stadio e sui proventi della “Bucalossi”, nonché sulla riqualificazione di piazza Della Vittoria. Ancora chiede quanto potranno incidere i fondi della Bucalossi sulla messa in sicurezza del lungomare e sulla pista ciclabile dello Stganone.

Il consigliere Flavio Coppola fa presente che il Vice sindaco ha accusato due consiglieri non presenti in aula e che ancora una volta ha espresso di fatto che solo lui e gli altri componenti della Giunta sono bravi e gli altri tutti incompetenti. Parla della rinegoziazione dei mutui e della riqualificazione di un bene che faceva parte delle opere dismesse. Parla di scelte politiche ben precise dell’Amministrazione che chiede l’accensione di un mutuo per propri fini politici. L’opinione della gente sull’Amministrazione non è positiva. Sottolinea che l’esecutivo è in malafede quando chiede un mutuo di 4 milioni e mezzo alle porte di una campagna elettorale. Preannuncia la presentazione di emendamenti.

A tutti i quesiti tecnici risponde l’ing. Palmeri.

Il Presidente Sturiano aggiorna i lavori a domani mattina alle ore 11,00.

La consigliera Linda Licari chiede che gli emendamenti vengano presentati per Pec.

Il consigliere Daniele Nuccio chiede la presenza in aula del Sindaco. Chiede, inoltre, come vengono sfoltiti gli alberi in Città e sottolinea che a Porticella nell’abbattimento di alcuni alberi sono andati distrutti alcuni nidi di uccelli.

La seduta viene chiusa – Sono le ore 21,10

views:
187
ftf_open_type:
kia_subtitle:
La seduta proseguirà stamattina per ascoltare i titolari di P.O. - Entro lunedì la presentazione degli eventuali emendamenti. Martedì si tornerà in aula. In apertura di lavori il consigliere Michele Gandolfo...
MarsalaLive