Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Petrosino, Istituto “Gesualdo Nosengo”: i ladri hanno rubato tutti i Pc

Il dirigente scolastico Giuseppe Inglese: "La scuola dovrebbe essere percepita come luogo di sicurezza, di tutela, di sviluppo di valori, di legalità, di fiducia nelle istituzioni. Sono stati violati anni di sacrifici..."

Petrosino – A volte ritornano! Stanotte, intorno alle ore 3, nella giornata dedicata a festeggiare la Repubblica, nella sede centrale “Gesualdo Nosengo” del nostro istituto, si sono introdotti dei ladri, che hanno rubato e sottratto alla nostra comunità scolastica, tutti i PC portatili delle classi e dell’aula docenti, hanno forzato le porte degli uffici della Segreteria e della Presidenza, hanno forzato il distributore di bevande, violando quegli spazi e quegli ambienti dove si svolgono le attività educative e didattiche per i bambini e i ragazzi di Petrosino, non preoccupandosi del sistema di allarme e di video sorveglianza. Hanno pure manomesso il contatore elettrico esterno per operare più tranquillamente nel buio della notte.

La scuola dovrebbe essere percepita come luogo di sicurezza, di tutela, di sviluppo di valori, di legalità, di fiducia nelle istituzioni. Sono stati violati anni di sacrifici e di lavoro, è stata violentata la speranza di realizzare una società “pulita” con scuole attrezzate con tecnologie didattiche, capaci di facilitare gli apprendimenti dei nostri ragazzi.

Rimane tanta amarezza e un profondo senso di sconfitta, ma anche la voglia e l’energia di continuare a lavorare con impegno e duramente per educare le nuove generazioni alla costruzione di una società rispettosa del bene comune.

Il dirigente scolastico Giuseppe Inglese

Petrosino, istituto Gesualdo Nosengo, ladri rubano Pc (1)

Petrosino, istituto Gesualdo Nosengo, ladri rubano Pc (2)

Petrosino, istituto Gesualdo Nosengo, ladri rubano Pc (3)

views:
614
ftf_open_type:
kia_subtitle:
Il dirigente scolastico Giuseppe Inglese: "La scuola dovrebbe essere percepita come luogo di sicurezza, di tutela, di sviluppo di valori, di legalità, di fiducia nelle istituzioni. Sono stati violati anni di sacrifici..."
MarsalaLive