Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

“Picciridda” al Taormina Film Fest: la soddisfazione di Pagoto

La storia di “Picciridda” si ispira ai tanti tristi episodi realmente accaduti in quegli anni e in quei luoghi, e al tempo stesso richiama fortemente un parallelo con le realtà di oggi: di emigrazione, abbandono...

“E’ motivo di orgoglio, per noi, che il film girato a Favignana, stia per approdare a ‘palcoscenici’ così importanti. Ci complimentiamo con tutto lo staff che ha seguito la produzione, con chi ha creduto nel progetto e, naturalmente, con Catena Fiorella, dal cui soggetto è nato il lavoro. La invitiamo a Favignana a parlare di questa sua esperienza e speriamo che presto lo stesso film possa essere proiettato sull’isola. Al di là delle ricchezze che i nostri luoghi offrono, grazie a un ambiente preservato e alle bellezze che tutti conoscono e ci riconoscono, noi puntiamo da sempre anche sul capitale umano, sulle persone. E sull’immagine e l’immaginario che nella promozione di un territorio contano moltissimo. Anche questa volta, l’esperienza ambientata nel nostro territorio ci ha gratificati”.

Sono queste le parole del sindaco delle Isole Egadi, Giuseppe Pagoto, in merito alla notizia che verrà presentato in anteprima, al Taormina Film Fest, il film “Picciridda”, tratto dal romanzo di Catena Fiorello. Ambientato nell’isola di Favignana negli anni ’60, “Picciridda” è la perfetta rappresentazione dell’infanzia come età della vulnerabilità.

La storia di “Picciridda” si ispira ai tanti tristi episodi realmente accaduti in quegli anni e in quei luoghi, e al tempo stesso richiama fortemente un parallelo con le realtà di oggi; di emigrazione, abbandono e prevaricazione degli adulti sui bambini. Il film verrà presentato in concorso alla 65^ edizione del Taormina Film Fest, venerdì 5 luglio, accompagnato da regista e cast.

views:
857
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
La storia di “Picciridda” si ispira ai tanti tristi episodi realmente accaduti in quegli anni e in quei luoghi, e al tempo stesso richiama fortemente un parallelo con le realtà di oggi: di emigrazione, abbandono...
MarsalaLive