Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Sea Watch, Lo Curto: “Governo italiano si macchia di empietà e disumanità”

"Comandante Sea Watch Rackete sta combattendo contro norme ignobili e inaccettabili. Salvare vite umane non vuol dire certamente che tutti possano restare in Italia, al contrario è..."

Palermo – “La vicenda della Sea Watch al largo di Lampedusa è una drammatica emergenza umanitaria rispetto alla quale ritengo che il primo dovere delle Istituzioni sia quello di salvare le vite umane senza se e senza ma. E’ ovvio che non sia possibile che l’Italia debba accogliere chiunque e meno che mai possa chiudere gli occhi di fronte all’immigrazione clandestina. Salvare vite umane non vuol dire certamente che tutti possano restare in Italia, al contrario è indispensabile applicare il principio di equa accoglienza di queste persone da parte degli Stati europei. Per questa regione è insopportabile l’empietà e la disumanità con le quali si esprimono uomini di governo e loro alleati. A maggior ragione se si chiede di superare il principio secondo cui lo Stato di approdo dei migranti debba essere quello in cui rimangono, occorre fare la propria parte con forza e determinazione in Europa per cambiar il Regolamento di Dublino. Lega e Cinquestelle sono i grandi assenti dal tavolo dell’Ue e ne consegue che l’Italia, paese fondamentale nella costruzione delle politiche europee non solo è marginale ma dimostra come il tema dell’immigrazione sia solo demagogico ed intriso di razzismo e xenofobia. L’assordante silenzio di chi ritiene che le alleanze di governo attuali e future possano essere prevalenti sull’etica della responsabilità che, al contrario, dovrebbe permeare e guidare ogni scelta politica, non è in alcun modo giustificabile e condivisibile. I fatti di cui parliamo rendono quanto mai ineludibile, urgente e non rinviabile l’esigenza di un ritorno della politica alla moderazione ed ai grandi temi del solidarismo che sono stati il vero cuore della politica italiana che ha visto protagonisti leader e statisti di qualunque parte politica che oggi difficilmente si riconoscerebbero nelle politiche di questo governo. Esprimo tutta la mia vicinanza al comandante della Sea Watch Carola Rackete che con eroismo ed autentico spirito umanitario sta combattendo contro norme ignobili e inaccettabili”.

Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea Regionale Siciliana.

eleonora lo curto

views:
412
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
"Comandante Sea Watch Rackete sta combattendo contro norme ignobili e inaccettabili. Salvare vite umane non vuol dire certamente che tutti possano restare in Italia, al contrario è..."
MarsalaLive