Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Carabinieri, controlli al commercio ambulante: sanzioni amministrative per 2.609 euro

La dubbia provenienza degli articoli venduti in possesso degli ambulanti sanzionati. Sequestro merce, tra cui abbigliamento vario, oli per massaggi e materassini gonfiabili per un valore...

San Vito Lo Capo – Nella giornata di ieri, 27 giugno, i Carabinieri della Stazione di San Vito Lo Capo, diretti dal Luogotenente Diego Vezzoli, unitamente al personale della locale Delegazione di Spiaggia della Capitaneria di Porto, hanno svolto una importante operazione finalizzata al contrasto del fenomeno della vendita di prodotti contraffatti e l’esercizio del commercio ambulante abusivo lungo il litorale di San Vito Lo Capo, procedendo al controllo ed identificazione di tutti venditori ambulanti presenti in loco.

Con l’inizio della stagione estiva e il conseguente afflusso di turisti nelle località balneari, infatti, si rende maggiormente necessario svolgere tali controlli, sia a tutela dei commercianti rispettosi delle leggi, sia dei consumatori in quanto sovente i prodotti venduti, di dubbia provenienza e non sottoposti a rigidi controlli, possono comportare rischi per la salute degli acquirenti.

Nel corso del servizio, i militari operanti hanno comminato sanzioni amministrative per complessivi euro 2.609,88 poiché, ben 6 degli ambulanti controllati, erano sprovvisti di autorizzazione amministrativa, mentre altri 3 esercitavano l’attività commerciale ambulante in aree interdette, ovvero direttamente sulla spiaggia e non in apposite postazioni fisse così come previsto dalla autorizzazione del Comune.

Per questi motivi e per la dubbia provenienza degli articoli venduti in possesso degli ambulanti sanzionati, i Carabinieri procedevano al contestuale sequestro della merce, tra cui abbigliamento vario, oli per massaggi e materassini gonfiabili per un valore complessivo di circa euro 5.000,00.

Nell’ambito della stessa attività, venivano sottoposti a fermo di identificazione 5 soggetti – di etnia maghrebina, subsahariana e cinese – poiché sprovvisti di documenti di identità e in Italia senza fissa dimora.

views:
475
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
La dubbia provenienza degli articoli venduti in possesso degli ambulanti sanzionati. Sequestro merce, tra cui abbigliamento vario, oli per massaggi e materassini gonfiabili per un valore...
MarsalaLive