Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Cappella Ospedale Mazara: si è conclusa la terza assemblea plenaria del Vom

Volontari Ospedale Mazara - Presieduta da don Antonino Favata, cappellano dell’ospedale. Il gruppo si è ritrovato per l’intero pomeriggio di ieri, caratterizzato da un caldo rovente, a guardarsi...

Mazara del Vallo – Si è svolta, come ormai consuetudine, presso le suore del Sacro Cuore di Gesù, la terza assemblea plenaria del VOM (Volontari Ospedale Mazara) presieduta da don Antonino Favata, cappellano dell’ospedale. Il gruppo si è ritrovato per l’intero pomeriggio di ieri, caratterizzato da un caldo rovente, a guardarsi retrospettivamente per fare un’attenta e costruttiva verifica sul servizio che ha svolto durante l’anno tra i reparti e gli ambulatori dell’ospedale.

Il momento di preghiera iniziale, tutto incentrato sulla contemplazione del Cuore di Gesù, sacramento dell’amore di Dio per la salvezza dell’umanità, ha dato l’avvio all’intenso programma che ha visto presenti più di 80 volontari.

Partendo dalla sintesi di un corposo ed articolato questionario compilato da tutti i volontari per diversi mesi, la dottoressa Maria Lisma, psicologa e psicoterapeuta che si occupa di neuropsichiatria infantile, in maniera magistrale, ha aiutato il gruppo a fare un’ampia verifica su tante tematiche: dalle motivazioni che hanno spinto ciascuno a scegliere di fare volontariato ai rapporti di collaborazione su cui il gruppo deve continuamente crescere, superando possibili tensioni ed incomprensioni; dal tipo di interazione da stabilire con ciascun paziente, tenendo conto del suo universo personale durante il periodo di degenza m, al rapporto di collaborazione con il personale infermieristico ed ausiliario e sopratutto medico; dal coinvolgimento e dalla collaborazione dei parroci dei volontari fino al sentirsi ciascuno rappresentativo di tutta la propria comunità parrocchiale.

Un’ampia e puntuale riflessione, quella della dott. Lisma, piena di stimoli e di suggerimenti che, subito dopo l’estate, detterà le linee da seguire per il nuovo anno associativo. “Il gruppo ormai all’interno dell’ospedale ha una sua visibilità” ha affermato la dott. Lisma, “non solo per la presenza dei numerosi volontari ma anche per le tante attività che continuamente propone a tutti”.

Don Antonino e tutto il gruppo, alla fine dei lavori, hanno ringraziato sentitamente la dott. Lisma, tanto da conferirle, con un lungo applauso, la “cittadinanza onoraria” nel gruppo VOM in quanto “con la sua presenza e la sua professionalità la sentiamo parte di noi”, ha affermato il cappellano.

Il pomeriggio ha avuto il suo momento culminante con la celebrazione della Santa Messa e l’amministrazione dei sacramenti dell’iniziazione cristiana (Battesimo, Cresima e Comunione), col consenso del Vescovo, a Mounir Lamouchi, un signore tunisino in cura presso il nostro ospedale ed assistito dalla Caritas Diocesana e dalla Fondazione San Vito onlus. Erano presenti, oltre ai numerosi volontari, suor Elisabetta Plati delle Suore Poverelle per la Caritas diocesana, che ha fatto da madrina; Vito Puccio, presidente della fondazione San Vito onlus; Marcella Mirabilini, assistente sociale dell’ospedale; Semia Ksibi, mediatrice culturale per la fondazione.

Don Antonino durante l’omelia ha evidenziato come l’invito di Gesù, “Seguimi”, è ancora attuale ed attende sempre la nostra generosa risposta senza scuse e senza tentennamenti, “Tu seguirò Signore…”. In riferimento al testo di San Paolo, nella seconda lettura, ha ricordato come la libertà, conquistataci dal sacrificio di Gesù sulla croce, ci fa vivere in pienezza e ci procura la vera gioia.

Visivamente emozionato e fermamente convinto della sua scelta, Mounir è stato accolto, in un clima di gioia e di profonda commozione, nella comunità cristiana con un grande e fraterno abbraccio. Tanti, tra i presenti, non hanno potuto trattenere le lacrime per un’esperienza di fede così forte, personale e coinvolgente.

La serata si è conclusa con un portateco, gustando tantissime pietanze: la fraternità sperimentata attorno all’Altare si è resa visibile condividendo quello che tanti volontari hanno preparato con grande amore.

Adesso il VOM si prepara per il prossimo appuntamento: l’accoglienza della Madonna del Paradiso in ospedale da lunedì 15 luglio alle ore 22 fino a mercoledì 17 luglio alle ore 13,30.

Cappella Ospedale Mazara, terza assemblea plenaria Vom (6)

Cappella Ospedale Mazara, terza assemblea plenaria Vom (7)

Cappella Ospedale Mazara, terza assemblea plenaria Vom (4)

Cappella Ospedale Mazara, terza assemblea plenaria Vom (3)

Cappella Ospedale Mazara, terza assemblea plenaria Vom (1)

Cappella Ospedale Mazara, terza assemblea plenaria Vom (8)

Cappella Ospedale Mazara, terza assemblea plenaria Vom (5)

Cappella Ospedale Mazara, terza assemblea plenaria Vom (2)

views:
452
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
Volontari Ospedale Mazara - Presieduta da don Antonino Favata, cappellano dell’ospedale. Il gruppo si è ritrovato per l’intero pomeriggio di ieri, caratterizzato da un caldo rovente, a guardarsi...
MarsalaLive