Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Cappella Ospedale Mazara: la visita della Madonna del Paradiso consola personale e ammalati

La Madonna si fa presente, mostra tutta la sua premura materna verso coloro che la vita e le complesse vicende quotidiane ne appesantiscono il vivere sereno e armonioso...

Mazara del Vallo – Una giornata intensa, quella vissuta ieri in ospedale, carica di emozioni, di lacrime, di manifestazioni di fede semplice e genuina da parte della gente: la visita di Maria ha portato consolazione, rinnovata fiducia in Dio Padre e profondo sollievo tra coloro che come pazienti o come personale hanno contemplato da vicino, pieni di stupore, lo sguardo dolce ed estatico rivolto al cielo della Vergine Maria.

Un pellegrinaggio, quello che accade tra i pazienti dell’ospedale, in cui è Maria, ancora oggi, a camminare, come è narrato nel racconto della visitazione a Santa Elisabetta, incontro ai suoi figli “piagati nel corpo e nello spirito”.

La Madonna si fa presente, mostra tutta la sua premura materna verso coloro che la vita e le complesse vicende quotidiane ne appesantiscono il vivere sereno ed armonioso.

La malattia, o comunque la condizione di limitatezza permanente o passeggera, destabilizza la persona e quanti gli sono accanto, e la loro quotidianità deve essere necessariamente rimodulata.

Dal reparto di chirurgia a quello di cardiologia, da quello di medicina a quello di neurologia, per finire stamattina, nel reparto di ginecologia ed ostetricia.

Molto suggestiva e partecipata la Santa Messa di ringraziamento presieduta dal Cappellano dell’ospedale, don Antonino Favata, e concelebrata da don Giuseppe Ponte, arciprete emerito di Marsala, e dal diacono permanente Angelo Romano, direttore dell’ufficio di pastorale della diocesi di Mazara, per il 2° anniversario dell’apertura del nuovo ospedale e il ricordo di tutti coloro che vi hanno lavorato con dedizione e professionalità e hanno già concluso la loro esperienza terrena. A fare gli onori di casa il dott. Giuseppe Morana, direttore sanitario, che ha rivolto parole di benvenuto al sig. Sindaco, dott. Salvatore Quinci, al presidente del consiglio comunale, Vito Gancitano, alle autorità civili e militari, al priore dell’ordine dei Cavalieri di Malta e alla dama di commenda, Francesca Marino. Si è anche ricordato Vincenzo Angileri, dei Cavalieri di Malta, improvvisamente scomparso proprio un anno fa. Al termine della celebrazione, il sindaco ha voluto esprimere personalmente la sua soddisfazione per il grande lavoro svolto dai reparti in questi due anni e per la vivacità di iniziative con cui la cappellania interagisce sia col personale, che con i pazienti, che con la città.

La giornata si è conclusa con la veglia di preghiera mariana presieduta da don Marco Laudicina, ultimo presbitero ordinato nella diocesi di Mazara del Vallo.

Al termine è stato esposto il Santissimo Sacramento per l’Adorazione Eucaristica notturna con i turni di veglia nella notte: la meditazione dei misteri del Santo Rosario e il Rosario Eucaristico; il silenzio e la contemplazione di Gesù e di Maria ci hanno fatto vivere un tempo prolungato di intimità spirituale.

Il programma di stamattina

Alle ore 7,00: Santa Messa presieduta da don Nicola Misuraca.

Alle ore 8,45: Preghiera del Santo Rosario e Celebrazione dell’Ora Terza.

Alle ore 9,15: Santa Messa presieduta da don Nicola Altaserse, segretario del Vescovo.

Alle ore 11,00: l’Icona della Madonna viene portata nella sala d’attesa della Ginecologia – Ostetricia: preghiera del Santo Rosario.

Alle ore 11,30: Santa Messa presieduta da don Pietro Pisciotta, arciprete emerito di Campobello. 

Alle ore 13,30: saluto alla Madonna.

Cappella Ospedale Mazara, visita Madonna del Paradiso (3)

Cappella Ospedale Mazara, visita Madonna del Paradiso (5)

Cappella Ospedale Mazara, visita Madonna del Paradiso (2)

Cappella Ospedale Mazara, visita Madonna del Paradiso (1)

views:
366
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
La Madonna si fa presente, mostra tutta la sua premura materna verso coloro che la vita e le complesse vicende quotidiane ne appesantiscono il vivere sereno e armonioso...
MarsalaLive