Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

“Quali azioni il nostro Sindaco ha intrapreso a sostegno dell’ospedale di Marsala?”

Pino Carnese, Comitato Cittadino Orgoglio Marsalese: "I disagi per mancanza di personale medico e non, sono i tutti i reparti e servizi. Il pronto soccorso continua ad essere..."

Riceviamo e pubblichiamo

Al signor Sindaco di Marsala
Al signor Presidente del Consiglio comunale di Marsala
Agli organi d’informazione

Marsala – Continua la nostra battaglia in favore dell’ ospedale, il nostro impegno per una sanità migliore, vogliamo dare voce a chi, operatore sanitario o malato, si trovi ad avere a che fare con il “Paolo Borsellino” di Marsala.

Abbiamo più volte evidenziato come l’amministrazione sanitaria sia affidata a persone senza esperienza. Ricordiamo infatti come, nel recente passato, il dott. Santoro avesse disposto la soppressione del reparto di ortopedia e come, a seguito delle numerose proteste, sia stato costretto a ritirare il provvedimento.

Il pronto soccorso continua ad essere tragicamente ricordato (sempre con un solo medico a turno) Le attese sono di inaccettabile lunghezza, i malati sostano per innumerevoli ore in attesa di una visita, gli accompagnatori, esasperati danno in escandescenza aggredendo gli operatori, vittime anche loro, della cattiva gestione sanitaria. Se poi si pensa che tutto ciò avviene in un presidio sanitario di 1° livello, come è il Paolo Borsellino, ci rendiamo conto che non si può più attendere.

Si precisa che i disagi per mancanza di personale medico e non, sono i tutti i reparti e servizi.

Ed invece i nostri politici, a cominciare dal Sindaco, cosa fanno?

Quali azioni il nostro Sindaco ha intrapreso a sostegno dell’ospedale? Peraltro, la sua attività di medico ospedaliero non solo lo dovrebbe rendere più sensibile al problema ma anche più propositivo circa le iniziative da porre in essere. Invece nulla, il vuoto più completo , un altro buco nero che si aggiunge a questo medagliere in negativo: strade dissestate, luci spente, cemento a posto degli alberi, gestione della spazzatura pessima ( a posto delle aiole spuntano belli sacchi di immondizia!) ed infine, arriva l’estate ed è impossibile andare nelle spiagge libere sommerse di alghe e mondezza che i concessionari dei lidi ammassano indisturbati.

La città non aveva mai raggiunto tali minimi storici in termini di degrado ambientale oltre che un decadimento in tutti i settori, da quello culturale a quello turistico e promozionale. Non solo non esistono iniziative pubbliche ma nemmeno si è posta alcuna attività a sostegno degli operatori privati. L’esperto culturale, il bravo Alessio Piazza, è stato costretto a ritirasi per non essere travolto, insieme alla giunta, in questo baratro. Che disastro, che incompetenza, che vergogna!

A questa scolorita amministrazione comunale, fa eco la scadente attività degli altri politici locali, a cominciare dal consiglio comunale che si ricorderà per essere stato uno dei più litigiosi, a quella degli onorevoli regionali a cui non è riconducibile alcun significativo risultato utile per il territorio.

Ma di tutto ciò dovranno rendere conto politicamente, la città ha valutato cosa è stato o meglio non è stato fatto, e farà comprendere alle prossime elezioni che il tempo dei cittadini con i paraocchi o ciechi è finito!!!

Per il comitato cittadino “Orgoglio Marsalese”
Pino Carnese

views:
2451
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
Pino Carnese, Comitato Cittadino Orgoglio Marsalese: "I disagi per mancanza di personale medico e non, sono i tutti i reparti e servizi. Il pronto soccorso continua ad essere..."
MarsalaLive