Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Consiglio comunale Marsala: comunicazioni e dibattito

Pino Milazzo ha sottolineato che ci sono Settori e Servizi comunali che versano in stato di abbandono, “così come le strade del versante sud, piene di sterpaglie ancora a fine luglio”

Lavori aggiornati alla prossima seduta già convocata per giovedì 1° agosto

Marsala – Alla presenza di 16 consiglieri, si è aperta stamattina a Marsala la prima delle quattro sedute programmate dal Consiglio comunale presieduto da Enzo Sturiano. Lo stesso, ad inizio dei lavori, ha comunicato l’assenza del sindaco Alberto Di Girolamo per impegni istituzionali a Trapani, mentre Giovedì sarà a Palermo per ulteriori impegni in Regione: ragion per cui, alle interrogazioni potranno essere dedicate le altre sedute del 5 e 7 Agosto.

Subito dopo, il presidente ha ricordato l’on. Bartolo Pellegrino, recentemente scomparso, tracciandone la figura politica del più volte assessore regionale, nonché anche vicepresidente dell’Ars (l’Aula ha pure osservato un minuto di raccoglimento). Poi alcune comunicazioni. A. Galfano, nel condividere le parole di Sturiano per l’on. Pellegrino, ha voluto altresì dedicare un pensiero al Carabiniere ucciso a Roma, manifestando la propria solidarietà a tutte le Forze dell’Ordine.

F. Coppola ha comunicato l’emergenza che vive il canile municipale, nuovamente interessato alla mancanza d’acqua. Ha aggiunto che nel corso di un sopralluogo con il presidente Sturiano è stato verificato che la struttura “è abbandonata a se stessa, è indecente, con animali che vivono in condizioni non idonee e senza ombra sul box a causa del taglio degli alberi limitrofi”. Ha concluso affermando che “il canile deve ringraziare solo i volontari che lì operano”. Sul punto, E. Sturiano ha aggiunto che occorre sensibilizzare i cittadini all’adozione e alla sterilizzazione degli animali, lamentando il mancato controllo dell’assessore competente, dell’Amministrazione in genere e preannunciando un prossimo incontro con le Associazioni animaliste per vedere il da farsi per risolvere taluni problemi.

C. Ferreri, ancora sul canile, ha affermato che quattro mesi fa “ho visto una situazione diversa, non così come rappresentata”. Si chiede cosa sia successo e che, in ogni caso, occorre un intervento per risolvere i problemi documentati con foto dai consiglieri Coppola e Sturiano.

L. Arcara ha raccontato della difficoltà di soccorrere i cani incidentati; che in via Vito Pipitone non si rispettano i segnali e non si transita con prudenza; che, come appreso nella Commissione LL.PP, nella stessa via Pipitone – dove c’è pure una scuola – è in trattazione una delibera per collocazione di bombole gpl che, “apprendo con piacere”, ha avuto parere negativo in Commissione. Infine, ha precisato che la sua mozione sul “Garante dei Disabili” potrà essere trattata dall’Aula solo dopo che si sia proceduto alla relativa modifica dello Statuto comunale e, pertanto, ha chiesto prelievo del punto 17.

A. Rodriquez ha ricordato all’Aula che dal suo precedente intervento sul canile di tre anni fa nulla è cambiato; ha comunicato che la scuola Lombardo Radice è stata messa in sicurezza ma senza una bonifica interna, lasciando alcuni varchi ancora aperti; che per i rifiuti ingombranti da qualche mese c’è difficoltà di smaltimento nei centri di raccolta del territorio. Ha chiesto infine il prelievo mozione Micromobilità (punto 35).

L. Ingrassia ha comunica lo stato in cui si trova la piazzetta San Girolamo, con le sfere in marmo e le catene vandalizzate e su cui da anni non si interviene. G. Sinacori ha chiesto aggiornamenti su post offensivo pubblicato sulla pagina facebook dell’Ente Mostra di Pittura e per il quale non sono ancora pervenute le scuse al Consiglio comunale; ha lamentato che alcuni bus urbani vengano soppressi senza alcuna preventiva comunicazione all’utenza; ha evidenziato la puntuale mancanza d’acqua nella zona nord per il periodo estivo, costringendo i residenti a comprare l’acqua.

C. Ferreri ha portato a conoscenza il disservizio su alcuni passaggi a livello, la cui prolungata chiusura rallenta il transito veicolare e crea problemi. A. Galfano ha evidenziato il merito del Consiglio comunale per l’assegnazione al Comune della chiesa di Santo Stefano, anche se “sia l’Amministrazione che alcuni consiglieri ora se ne fanno pubblico vanto”.

P. Milazzo ha sottolineato che ci sono Settori e Servizi comunali che versano in stato di abbandono, “così come le strade del versante sud, piene di sterpaglie ancora a fine luglio”. D. Nuccio nel chiedere il prelievo dei punti 33 e 34, ha richiamato l’attenzione sulla nota del sindaco per il punto 6 (Variante per Impianto trattamento rifiuti) affinchè il Consiglio si esprima con un voto su un tema così delicato. Infine, sugli accessi al mare, isola di schola e pontili stagnone ha chiesto quali azioni siano state intraprese dall’Amministrazione.

Nel prendere la parola, il presidente Sturiano si è soffermato sul post offensivo pubblicato sulla pagina istituzionale del Convento del Carmine. Ha affermatp di avere inviato una nota al presidente dell’Ente Mostra chiedendo chiarimenti in merito e che lo stesso notaio Giorgio Salvo, nella sua risposta – che è stata letta in Aula – ha innanzitutto espresso solidarietà ai consiglieri, sottolineando altresì l’avvio di un procedimento disciplinare per il dipendente dell’Ente.

Sul punto, G. Sinacori ha affermato che “non basta la solidarietà del notaio, occorrono le scuse del direttore dell’Ente e, in caso contrario, sono pure disposto ad occupare l’Aula”.

Sul caso, il vicesindaco A. Licari comunica che è stata inviata una nota all’Ente Mostra per richiesta chiarimenti sull’accaduto, auspicando che si avvii un procedimento disciplinare. L’ultima comunicazione, sempre del presidente Sturiano, ha riguardato il nuovo monte ore per i contrattualizzati (ex precari, ora di ruolo). Una delibera della Giunta (la n. 149/2019) ha messo risorse per 1 milione e 400 mila in tre anni al fine di aumentare l’orario di lavoro, ma non per tutti i contrattualizzati. Una procedura stigmatizzata dal presidente che, inoltre, ha chiesto chiarimenti sulla concertazione con i sindacati.

Infine, nel ripercorre la procedura di stabilizzazione dei precari, ha rivendicato il contributo dato dal Consiglio comunale che, però, “è rimasto fuori da quest’ultima decisione dell’Amministrazione sull’aumento del monte ore”. Il vicesindaco Licari, nella su replica, ha sottolineato che la delibera n.149 è in contrasto con vecchie procedure di distribuzione a pioggia di risorse e che, al contrario, guarda ai bisogni dell’Ente come già avvenuto per la stabilizzazione “che non era affatto scontata, se si pensa che solo 40 Comuni su 380 l’hanno delibata nel 2018”. Ha aggiunto che il criterio per l’aumento del monte ore è stato quello della meritocrazia e che non si tratta di una integrazione oraria ma di un nuovo contratto sine die; che ai profili professionali di cui necessita l’ente (D,C, B, A) si è attinto guardando le graduatorie: “criteri oggettivi, che nell’immediato creano scontento, ma che hanno come obiettivo di portare tutti i contrattualizzati a 36 ore nel giro di 3/5 anni”.

Subito dopo la richiesta di L. Licari di prelevare i punti 31 e 6, il presidente Sturiano – vista l’annunciata assenza del vicesindaco, impegnato in Giunta, e dei dirigenti competenti – ha ritenuto opportuno rinviare il dibattito sul fabbisogno personale alla prossima seduta del 1° Agosto. Ha infine comunicato all’Aula che -– sempre dalla prossima seduta – i lavori proseguiranno con la trattazione dei punti 17, 33, 35, 34, 31 e 6, prioritariamente prelevati, alla presenza di amministratori e dirigenti.

views:
319
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
Pino Milazzo ha sottolineato che ci sono Settori e Servizi comunali che versano in stato di abbandono, “così come le strade del versante sud, piene di sterpaglie ancora a fine luglio”
MarsalaLive