Il “World Accordion Festival” chiude i battenti: dal 23 al 30 agosto 2020 la V edizione

Sturiano: “Grande apprezzamento da parte del pubblico siciliano”. Adragna: “L’amicizia un valore aggiunto alla nostra musica” - “Abbiamo percorso circa 300 chilometri al giorno..."

Il “World Accordion Festival” tornerà di scena in Sicilia dal 23 al 30 agosto 2020.

A dare l’annuncio, al termine della IV edizione della kermesse, il presidente dell’Associazione culturale “La Scintilla”, Giuseppe Sturiano. “Scommettere su un nuovo progetto non è semplice, bisogna avere il coraggio di farlo. Quando però si vince la sfida, la soddisfazione è immensa. E dopo il grandissimo successo dell’edizione di quest’anno – ha dichiarato Sturiano – abbiamo immediatamente programmato il prossimo festival”. 

Martedì sera, infatti, ha chiuso i battenti la IV edizione della manifestazione, inaugurata nel 2016, con una serie di tappe nella provincia di Trapani, per arrivare, quest’anno, a coinvolgere anche altre due province, Palermo ed Enna. Ad ospitare l’evento, che ha visto protagonisti il direttore artistico Pietro Adragna, due volte campione del mondo di fisarmonica, Jorge Alves Rodrigo Mauricio dal Portogallo, Alexander Kolovsky dalla Macedonia, Eugenia Cherkazova dall’Ucraina, Vitaliy Dmitriev Anna Kolovska dalla Russia, presentati da Valentina D’Alessandro, sono state la Tonnara di Bonagia (28 agosto), Marsala (29 agosto), Castronovo di Sicilia (30 agosto), Nicosia (1 settembre), Castellammare del Golfo (2 settembre) e Favignana (3 settembre). 

“Abbiamo percorso circa trecento chilometri al giorno, con un pulmino. E perfino con un gommone, da e per Favignana, per arrivare in tempo per il concerto, all’andata, per l’aereo di alcuni artisti al ritorno. Non è stato semplice coprire le distanze tra una tappa e l’altra – ha precisato Sturiano – Nonostante questo, però, siamo felicissimi dei risultati ottenuti, della collaborazione di associazioni e amministrazioni delle città che hanno ospitato il festival e, soprattutto, del grande apprezzamento da parte del pubblico siciliano per le performance dei ragazzi”. 

A far eco alle parole del presidente de “La Scintilla”, quelle del direttore artistico Pietro Adragna: “Le emozioni sono state tantissime. Insieme ai miei amici fisarmonicisti abbiamo dato libero sfogo alla musica, spaziando tra i vari generi, dal classico al popolare, dal jazz al variété e al tango. Quattro edizioni straordinarie, con un denominatore comune, l’amicizia come valore aggiunto alla nostra musica. Durante tutta la nostra avventura  – ha aggiunto Adragna – abbiamo respirato un clima di festa, di gioia, di famiglia. L’obiettivo era divertirci e far divertire. E ci siamo pienamente riusciti”.

Ultima tappa del festival, il 3 settembre, è stata Favignana, che ha accolto con grandissimo entusiasmo e calore la kermesse, ospitata in Piazza Madrice alla presenza di numerosi turisti. A spendere parole di elogio per la manifestazione, l’assessore alle Politiche culturali Giusi Monteleone: “L’amministrazione ha scelto di ospitare ancora una volta il Festival Internazionale della Fisarmonica per la grande qualità artistica dei musicisti. Nonostante sia settembre – ha aggiunto l’assessore – in molti hanno partecipato al concerto. La piazza era piena. Ringrazio Giuseppe Sturiano e Pietro Adragna per averci coinvolto anche in questa edizione”. 

Sturiano e Adragna sul palco a Favignana

Cena fisarmonicisti

Favignana 1

views:
772
ftf_open_type:
disable_open_graph:
MarsalaLive