Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Mazara e il suo rapporto con il mare, sfogliando il libro di Flora Savona

La voce del suo mare, un’antologia che raccoglie parole e storie di anziani pescatori. Un libro che per diversi aspetti colma un vuoto di memoria collettiva, colma un debito di riconoscenza...

Mazara del Vallo – Sulla terrazza dell’Alhambra che si affaccia sul mare ieri sera, giovedì 5 settembre, si è parlato di Mazara e del suo rapporto con il mare sfogliando il libro di Flora Savona, Mazara del Vallo. La voce del suo mare, un’antologia che raccoglie parole e storie di anziani pescatori. Un libro che per diversi aspetti colma un vuoto di memoria collettiva, colma un debito di riconoscenza della città nei confronti dei pescatori, di chi è andato per mare e ha contribuito con il suo lavoro alle fortune economiche di Mazara.

Mentre scorrevano le immagini della marina selezionate a cura di Marco Tumbiolo, davanti ad un pubblico attento e numerosissimo sono state lette da Linda Savona e Girolamo Cristaldi alcune pagine del volume, testimonianze toccanti ed emozionanti di uomini e donne che hanno trascorso la loro vita sul mare e vicino al portocanale. Nell’intrecciarsi delle diverse storie di vita in un paesaggio narrativo di grande interesse è emerso il profilo della città nel tempo, la evoluzione dei costumi, delle abitudini familiari, dei modi dei pescatori di porsi in rapporto con gli spazi urbani.

La voce di Gloriana Ripa con le suggestioni musicali di canti popolari e composizioni inedite ha ancora una volta incantato e illuminato la serata.

L’incontro si è concluso con la degustazione dei prodotti della Blumar Sud, sponsor della serata.

Mazara e il suo rapporto con il mare (3)

Mazara e il suo rapporto con il mare (2)

Mazara e il suo rapporto con il mare (1)

views:
447
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
La voce del suo mare, un’antologia che raccoglie parole e storie di anziani pescatori. Un libro che per diversi aspetti colma un vuoto di memoria collettiva, colma un debito di riconoscenza...
MarsalaLive