Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Teresa Mannino al Teatro Impero di Marsala con “Sento la terra girare”: il 5 e 6 novembre 2019

I Biglietti - Una comicità graffiante, leggera, intelligente e sottile. La bravissima comica siciliana: "Vivo chiusa in un armadio, per mesi, anni. Un giorno decido di uscire, apro le ante e un piccolo raggio..."

Marsala – Torna in tour in alcuni dei principali teatri italiani Teresa Mannino con lo spettacolo “Sento la Terra girare” (scritto da lei stessa insieme a Giovanni Donini) e la sua comicità graffiante, leggera, intelligente e sottile. La bravissima comica siciliana sarà a Marsala, al Teatro Impero, nelle serate di martedì 5 e mercoledì 6 novembre 2019, alle ore 21.00 (34,00 – 39,00 – 44,00 €). Doppio appuntamento da non perdere.

Le sue storie dalla Sicilia attraversano tutta l’Italia per accendere un sorriso, far riflettere, scatenare una risata. Il suo percorso artistico si snoda tra esperienze comiche di palcoscenico e piccolo schermo, radio e cinema, per approdare infine ad un mondo fatto di storie, emozioni e testimonianze.

Teresa Mannino, che ne firma anche la regia, presenta così lo spettacolo: “Vivo chiusa in un armadio, per mesi, anni. Un giorno decido di uscire, apro le ante e un piccolo raggio di luce artificiale mi acceca, esco e provo ad aprire gli occhi, li apro e leggo che il principe Harry si sta sposando e che l’asse della terra si sta spostando. Mi butto stranamente sulla notizia meno glamour. Com’è possibile che l’asse terrestre stia variando? Finché sparisce la primavera, cambiano le stagioni, ma l’asse della Terra… Pare che, a causa dello scioglimento dei ghiacci, i Poli diventino più leggeri e l’asse si sposti. Come quando, al parco, il compagno strafottente che hai di fronte scende all’improvviso dal dondolo e ti fa cadere giù. Bastardo! Leggo che le cose stanno cambiando in modo radicale e velocissimo, gli animali si estinguono a un ritmo allarmante, come quando sono spariti i dinosauri 66 milioni di anni fa. Nel mare ci sono più bottiglie di plastica che pesci, sulle spiagge più tamarri che paguri. Leggo che non c’è più acqua da bere e aria da respirare. Cose di pazzi! Ma la prova che qualcosa di epocale sta accadendo arriva quando vedo la pubblicità del filo interdentale per cani. Segno certo che stiamo per estinguerci al ritmo di zumba! Ma si parla sempre d’altro, di posteggi per mamme etero, di tablet a scuola, di ascolti televisivi, di fake news, di bonus bebè. Fuori dall’armadio scopro che il mondo va a rotoli, rotoli di carta igienica. Allora, cerco delle strategie: non uso più rotoli, di nessun tipo, chiudo l’acqua mentre mi insapono, tengo spente le luci dell’albero di Natale, vendo la macchina e faccio l’orto sul balcone. Ma ciò non migliora la situazione del pianeta e in più mi sono complicata la vita. La strategia deve essere un’altra. Decido di richiudermi nell’armadio, ma l’armadio non è più lo stesso, dentro quell’armadio sento la Terra girare”.

Biglietti su Ticketone: clicca qui

Martedì 5 novembre 2019: clicca qui

Mercoledì 6 novembre 2019: clicca qui


Biografia – Laureata in filosofia, dal 1998 al 2000 si diploma alla scuola europea di recitazione del Teatro Carcano di Milano, presso il quale partecipa anche ad un corso di storia del teatro con Luigi Lunari. Nel 1999 fa parte del cast attoriale di Lisistrata di Aristofane, di “Le piaton de laire” di Eugène Ionesco per la regia di Silvio Pandolfi, mentre nel 2000 partecipa alla commedia “Dio” di Woody Allen per la regia di Valeria Di Pilato. Dal 2000 al 2001 recita in “Quando il marito va a caccia” di Georges Feydeau per la regia Manuel Serantes e, nel 2002 in “Bernarda Alba” di Federico Garcia Lorca per la regia Manuel Serantes. Dopo vari corsi e stage, comincia a lavorare in radio, conducendo una puntata della trasmissione “Due di notte” su Radio 2, e nel locale milanese Zelig e successivamente al programma notturno Zelig Off, poi in prima serata con Zelig Circus dalla stagione 2007-2008. Nello stesso anno, debutta al cinema con Amore, bugie e calcetto di Luca Lucini, partecipando anche a La fidanzata di papà di Enrico Oldoini (2008) ed a Meno male che ci sei (2009). Dopo aver partecipato ad un episodio de “Il commissario Manara” ed essere la protagonista dello sceneggiato radiofonico “Mi chiamano Bru” (Radio 2 Rai), di Barbara Garlaschelli e Nicoletta Vallorani, l’11 ottobre 2009, insieme a Checco Zalone, ha presentato il Checco Zalone Show dal Teatro Ariston di Sanremo. Nello stesso anno, ha avuto una figlia, Giuditta. Nel 2010 è conduttrice e autrice insieme a Sabrina Tinelli della trasmissione radiofonica “Isole Incomprese” (Radio2 Rai), uscendo nelle sale cinematografiche con A Natale mi sposo di Paolo Costella. (fonte Wikipedia)

teresa mannino, sento la terra girare, teatro impero marsala 2019

views:
1019
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
I Biglietti - Una comicità graffiante, leggera, intelligente e sottile. La bravissima comica siciliana: "Vivo chiusa in un armadio, per mesi, anni. Un giorno decido di uscire, apro le ante e un piccolo raggio..."
MarsalaLive