Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Politica italiana, dal tragico al ridicolo il passo è breve

In un sistema democratico quello italiano che garantisce costituzionalmente la rappresentatività articolo 56. Il paradosso è che a depositare in Cassazione il quesito referendario è stato Calderoli...

L’Italia, una nazione che continua a meravigliare, quantomeno politicamente con la sua classe dirigente. Nei giorni scorsi otto consigli regionali, Abruzzo, Sardegna, Lombardia, Piemonte, Veneto, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Basilicata, hanno depositato in Corte di Cassazione la richiesta di referendum popolare abrogativo sulla legge elettorale.

Il quesito referendario chiede se si vuole abrogare la quota proporzionale della vigente, il cosiddetto Rosatellum, il quale prevede che quasi i 2/3 dei parlamentari venga eletto con il proporzionale, ovverosia 589 (386 deputati 193 senatori). Dovesse prevalere il no, il parlamento per intero (930) verrebbero eletti con sistema maggioritario.

In un sistema democratico quello italiano che garantisce costituzionalmente la rappresentatività articolo 56. Il paradosso è che a depositare in Cassazione il quesito referendario è stato Roberto Calderoli della Lega. Calderoli, padre della legge elettorale datata 2005, utilizzò il sostantivo “porcata” la stessa, perchè non permetteva la piena vittoria ai rivali dell’epoca che, stando ai sondaggi, erano in vantaggio, Democratici di Sinistra, la Margherita e Rifondazione Comunista. Ciò accade nel 2006, la coalizione di centrosinistra si affermò, ma in ragione della Calderoli, definita Porcellum dal politologo Giovanni Sartori, assocciata alle contraddizioni della coalizione, il governo Prodi dalla stessa sostenuta cadde dopo 2 anni, e non terminò la sua durata naturale di 5 anni.

Per i motivi espressi sulla legge Calderoli affidargli il deposito del quesito referendario allo stesso sul Rosatellum, equivale a promuovere presidente dell’AVIS Dracula, Bukowski testimonial dell’acqua naturale e lo Yeti supporter del Mediterraneo. O semplicemente forse la “porcata” continua, Calderoli per smentire anche se medesimo, proponga una legge che reintroduca il voto di preferenza, nella quota proporzionale. Una certezza,si, l’Italia politicamente e’ meravigliosa, di più nei suoi rappresentanti politici.

Non si dimentichi: la politica siamo noi, sempre e comunque.

Vittorio Alfieri

views:
413
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
In un sistema democratico quello italiano che garantisce costituzionalmente la rappresentatività articolo 56. Il paradosso è che a depositare in Cassazione il quesito referendario è stato Calderoli...
MarsalaLive