Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Th Alcamo piega Siracusa alla prima giornata

Ora solo il tempo di rifiatare in casa e poi in campo per preparare le difficile trasferta di Mascalucia contro un avversario voglioso di riscatto dopo la sconfitta all'esordio con il Cus Palermo...

Alcamo – Inizio campionato con il botto per la Th Alcamo che al Nuovo Pala Verga piega al termine di 60 minuti di vibrante gioco l’Albatro Siracusa, additato da più parti come una delle pretendenti ai play off promozione in serie A1.

Partita subito gol a gol, con Alcamo che allunga per la prima volta sul più due, 7-5 al 13° firmato da capitan Saullo. Poi un Break di tre reti per la formazione aretusea, con la chiave del gioco di Siracusa che cambia con l’inserimento di Mizzoni come doppio pivot per contrastare insieme a Lo Bello la difesa aggressiva della Th Alcamo. Così nel massimo equilibrio, tra un time Out a testa di Vinci prima e Randes dopo si va sul 16-16 negli spogliatoii, dopo un gol spettacolare di Giacalone, con Alcamo quasi perfetta in attacco con i suoi terzini Saitta, Vaccaro e Fagone, mentre nell’ Albatro a fare la differenza sono Murga e Calvo, che trovano costantemente su i sei metri il pivot Lo Bello.

A ritorno sul parquet delle squadre Alcamo allunga sul più 2, 20-18, trascinato da un ottimo Vaccaro, con l’ex nazionale a suo agio nel ruolo di Terzino destro. Cosi dopo un contro break Siracusano firmato dal duo Murgia-Calvo, Alcamo si ritrova sul 22-20, in doppia superiorità numerica, al 37° con Vaccaro in panca a rifiatare dai sette metri Giacalone si vede respingere il suo tiro, per Alcamo il secondo errore del match, dopo quello dell’ex azzurro nel primo tempo.

Alcamo poteva e doveva allungare, ma così non è perché a metà esatta del secondo tempo il punteggio è di 22-22. Ma a ritrovarsi dopo qualche minuto in doppia inferiorità numerica sarà Alcamo con Grizzo, positiva la sua prova, e Gottuso, ma Alcamo con un ritrovato Mauro di Gaetano, in campo per un diligente Giorlando, firma due gol pesantissimi, con Alcamo che rischia la porta vuota per sopperire alla doppia esclusione, si ritrovera così sul 26-23 a 10 minuti dal termine. Vinci chiama il suo terzo Tlme out, rischia il tutto per tutto e al ritorno in campo cambio di difesa con Vaccaro e Fagone presi ad Uomo.

Complice anche una doppia inferiorità alcamese Siracusa impatta nuovamente, 26-26, ma Alcamo ha il merito di non mollare e così con un parziale di 4-0, con tre reti di Vaccaro e una di Saullo si porta sul massimo vantaggio, 30-26. Mancano 4 minuti alla fine, ma la partita non è ancora finita, perché Alcamo sciupa un paio di attacchi e Murga e Lo Bello portano a meno due Siracusa. Poco più di due minuti da giocare, e dopo la palla del meno uno sciupata da Siracusa, terzo e ultimo time out chiamato da Benedetto Randes.

Alcamo così a un minuto dalla fine trova il gol vittoria con un tiro impossibile dall’ala sinistra con angolo praticamente inesistente con Giuseppe Giacalone.

31-28. Solo il tempo di esultare e Siracusa accorcia sul 31-29. Mancano 45 secondi e la partita finisce praticamente lì, vittoria merita per la Th Alcamo, con i suoi giocatori a far festa, per un match giocato da squadra matura, riuscendo a sovvertire un pronostico alla vigilia tutto per l’Albatro Siracusa. Ora solo il tempo di rifiatare in casa Th Alcamo, e poi in campo per preparare le difficile trasferta di Mascalucia contro un avversario voglioso di riscatto dopo la sconfitta all’esordio con il Cus Palermo.


TH Alcamo – Albatro Siracusa 31:29 pt 16:16

Th Alcamo: Deodato, Di Gaetano 2, Giacalone 3 Fagone 4, Giorlando, Gottuso, Governale, Grizzo, Lipari, Lo Presti, Orlando, Saitta 6 Saullo, 5, Vaccaro 11. All. Benedetto Randes.

Albatro Siracusa: Nobile, Manuele, Argentino 5, Burgio, Calvo 6, Lo Bello 10, Mizzoni 1, Murgia 3, Vizzi, Pennacchio 1, Sortino, Vainauskas, Vanoli 3, Fontana. All. Giuseppe Vinci.

Arbitri: Cardaci e Tilaro.

Th Alcamo 2019 2020

views:
143
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
Ora solo il tempo di rifiatare in casa e poi in campo per preparare le difficile trasferta di Mascalucia contro un avversario voglioso di riscatto dopo la sconfitta all'esordio con il Cus Palermo...
MarsalaLive