Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

“Marsala? Un cambio di rotta, non chiacchiere da bar”

Antonino Gerardi: "Cose concrete da fare, suggerimenti per il sindaco che verrà. Gli assessori dovranno impiegare la metà del loro tempo giornaliero di lavoro fuori dagli uffici per verificare..."

Riceviamo e pubblichiamo

Marsala – Cose da fare o migliorare per la futura Amministrazione comunale di Marsala – Il livello prioritario di ogni azione è la attenzione all’individuo e alle famiglie. Ogni azione di amministrazione deve badare innanzitutto agli effetti immediati e mediati su persone e famiglie. Occorre capovolgere l’approccio finora adottato, partendo dalle realtà degli individui, non privilegiando gruppi economici o politici e lobby organizzate.

In questa ottica prioritari sono i profili che attengono alle fasce deboli: giovani, anziani, malati, disoccupati.

1. Creare strumenti finanziari (es. fidi con garanzia comunale) per il sostegno dei giovani lavoratori e studenti e delle giovani coppie. Facilitazioni di imposte locali a chi fissa la residenza nella Città.

2. Creare con altre realtà associative un servizio di assistenza e monitoraggio a domicilio degli anziani non ricchi del Comune (compagnia, assistenza, distribuzione di medicine, ecc.).

3. Dare facilitazioni amministrative e impositive alle imprese che assumono giovani al primo impiego a tempo indeterminato, senza licenziamenti di altri: ad esempio esonerandole dal pagare tassa per permessi ZTL, spazi pubblici, affissioni, ecc.- Riduzioni ICI e TARI mirate. Imporre a tutte le imprese e professionisti che vogliano avere rapporti economici con la amministrazione comunale di corrispondere sempre ai giovani di primo impiego o stage un salario-compenso d’ingresso decoroso.

4. Rigoroso controllo del territorio, giorno e notte, affidato ai vigili urbani che vanno impiegati preferibilmente fuori dagli uffici. Eventuali affidamenti a vigilanza alle associazione di volontariato.

5. Semplificare tutte le pratiche, tramite web, anche il pagamento di tasse e multe.

6. Eliminare bolli e domande inutili. Verifica con associazioni di tutta la fiscalità locale per eliminare balzelli e passaggi inutili.

7. Inviare ai contribuenti di bollettini ICI e altre tasse comunali precompilati in base ai dati precedentemente denunciati, con riserva della pubblica amministrazione di ricalcolare o di integrare eventuali errori ma senza addebitare penalità.

8. Sollecitare partecipazione finanziaria di imprese commerciali, del centro storico e non, ad attività culturali che generano attrazione turistica.

9. Coordinare con gli interessati ogni lavoro stradale che possa intralciare la normale attività commerciale. Prevedere strumenti di indennizzo per lunghi lavori.

10. Favorire e poi imporre utilizzo mezzi commerciali elettrici e in genere non inquinanti entro la cerchia della centro storico.

11. Promuovere in tutte le classi delle scuole cittadine ore settimanali di educazione civica e giuridica e storia locale a partire dalla terza elementare, utilizzando studenti e laureati in Giurisprudenza e giornalisti locali.

12. Gli assessori dovranno impiegare la metà del loro tempo giornaliero di lavoro fuori dagli uffici per verificare sul territorio le problematiche di loro competenza e informeranno il pubblico con dettagliati resoconti settimanali sul sito web del Comune.

13. Sistemazione generale dell’aspetto della città di Marsala, manutenzioni e rimozioni di tutto ciò che è brutto o deteriorato. Verifica estetica pubblicità fissa (insegne, cartellonistica) in modo da renderla congruente con la tipologia della città, sistemazione illuminazione pubblica, strade, incentivare un piano per formare nuovi giardinieri da inserire in una graduatoria comunale per la manutenzione straordinaria e ordinaria del verde pubblico, pulizia spiagge, pulizia strade, aiole, ecc….

14. Investimento sulla telematica e reti di telecomunicazioni per imprese e cittadini.

15. Eliminazione di sostegno pubblico a ogni attività anche culturale che non abbia una ricaduta di investimento almeno quinquennale sul territorio locale.

16. Prevalente interesse a sviluppare iniziative di agroalimentare e le biotecnologie sul territorio.

17. Esposizione permanente a rotazione di opere d’arte del patrimonio pubblico e privato, Marsalese e non, nelle sedi agibili (palazzi, chiese, sedi istituzionali aperte al pubblico) della città, durante tutto l’anno.

18. Pulizia sistematica della città anche e specialmente nei fine settimana, essendo città turistica.

19. Divieto di appaltare opere pubbliche per il cui completamento non siano all’atto dell’assegnazione dell’appalto esistenti le provviste finanziarie certe.

20. incentivare collegamenti e orari con gli Bus – centro città, scuole, aeroporto Birgi, periferie.

21. Risistemazione della viabilità cittadina con effettivo sviluppo di corridoi ciclabili in città. Necessario installare videocamere e rilevatori di velocità. Individuazione di aree protette del centro storico in cui la circolazione dei non residenti è vietata nelle ore serali e notturne.

22. Un piano per bonificare tutte le piccole e grandi Discariche Abusive.

23. Rivedere il piano Rifiuti, differenziata si…. Ma con incentivi in Euro per chi conferisce i rifiuti nelle apposite isole Ecologiche (Isole Ecologiche una per quartiere), in modo che il cittadino vada a conferire i rifiuti (plastica, vetro, organico metalli, carta, ecc…). Incentivare e premiare il compost domestico con l’abbattimento del 40% sulla tassa sui rifiuti.

24. Cessione del patrimonio immobiliare, disponibile e non utilizzato, a fondi immobiliari o soggetti privati, al fine di mettere meglio a reddito i proventi e costituire provviste finanziarie per attività essenziali del Comune.

Infine si chiede più Parcheggi liberi, un piano per il verde pubblico, più sicurezza in città e nelle periferie, valorizzare tutte le zone archeologiche, istituire le figure di Ispettori Ambientali Comunali per il controllo del territorio.

Naturalmente io come tutti i cittadini Marsalesi crediamo che tutti questi punti si possono fare, naturalmente il piano di sviluppo chiede, persone serie che amano Marsala.

Antonino Gerardi

views:
597
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
Antonino Gerardi: "Cose concrete da fare, suggerimenti per il sindaco che verrà. Gli assessori dovranno impiegare la metà del loro tempo giornaliero di lavoro fuori dagli uffici per verificare..."
MarsalaLive