Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala

Il coraggio della dignità contro la prepotenza del forte

"La mia è una lotta per la giustizia, per la democrazia, la libertà e la dignità umana, non m'importa quello che posso perdere, se a vincere sarà l'umanità" [Come Kantar]...

Il danaro dovrebbe essere il mezzo per la dignità e libertà. Assodato questo assioma, e non potrebbe essere altrimenti, due esempi a corroborarlo. I soldi danno la dignità dell’indipendenza, di essere padroni della propria vita.

La libertà di autodeterminarsi, la libertà di essere cosmopolita. I calciatori Calhananoglu (Milan), Demiral (Juventus), Under (Roma), in occasione delle ultime due partite della propria nazionale, la Turchia valevole per la qualificazione al campionato europeo di calcio del 2020 che avrà per la prima volta sede itinerante e toccherà dodici nazioni, hanno fatto il saluto militare di solidarietà ai militari della mezzaluna impegnati nella offensiva nordorientale della Siria e contro il popolo curdo.

Demiral è andato oltre, ha twittato: “Ne mutlu Túrkum diyene”, tradotto, felice chi si dice turco, motto di Atatutrk, considerato padre della Turchia moderna, il cui merito più grande fu quello di renderlo stato aconfessionale. Si ripete per l’ennesima volta tutti, TUTTI, condannano l’operato del “sultano” “califfo” Erdogan. Sarebbe ora di passare ai fatti, la UEFA ( Union European Associations Footbal) bandisca tutte le squadre turche, compresa la nazionale, dalle proprie competizioni. Calhanoglu, Demiral, Under, si sono autodeterminati.

Come Kantar, cestista turco 27enne che gioca negli States e Hakan Sukur ex calciatore di Inter e Torino, che ha twittato: “La mia è una lotta per la giustizia, per la democrazia, la libertà e la dignità umana, non m’importa quello che posso perdere, se a vincere sarà l’umanità”, i due avversando pubblicamente il regime di Erdogan. Ognuno secondo dignità e libertà.

Vittorio Alfieri

views:
268
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
"La mia è una lotta per la giustizia, per la democrazia, la libertà e la dignità umana, non m'importa quello che posso perdere, se a vincere sarà l'umanità" [Come Kantar]...
MarsalaLive