Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Crema e Cioccolato Inaugurazione Marsala

Tratta ferroviaria Castelvetrano-Trapani, Gaspare Barraco: “Occasione mancata”

"Sostituzione del binario e delle traverse esistenti con 58 milioni € dai Fondi Europei, chiesti in tante occasioni e adesso realtà. Avrei proposto il raddoppio da Trapani a Strasatti-Petrosino"

Riceviamo e pubblichiamo

Marsala – Si sta lavorando alacremente sulla tratta ferroviaria Castelvetrano-Trapani per sostituire il binario e le traverse esistenti. Per questo intervento si utilizzeranno fondi europei per 58 milioni di euro. Purtroppo alla fine dei lavori rimarranno i problemi dei passaggi a livello e i ritardi per incroci tra i treni nei due sensi di marcia. Purtroppo dal 2017 non ricevo più un invito ufficiale negli incontri che si facevano a Palermo con i vertici politici e delle ferrovie.

Da quando formai il primo comitato pendolari delle ferrovie in Italia, era il 1996, ogni anno mi convocavano più volte a Palermo e spesso organizzai degli incontri istituzionali a Marsala con i vertici della Ferrovia. Sono stato invitato ufficialmente negli anni in diversi incontri in Prefettura, nei Municipi, a Palazzo dei Normanni a Palermo con la deputazione, negli Uffici di direzione delle ferrovie a Palermo e in Assessorato Regionale ai Trasporti.

Da ingegnere civile specializzato in Trasporti e da coordinatore del Comitato pendolari ho dato sempre dei pareri e fatto delle proposte costruttiva, che in parte sono state accolte, tipo climatizzazione degli Aln, la bocciatura dello smantellamento della tratta ferroviaria (proposta da un sindaco con il coinvolgimento del ministro dei Trasporti Matteoli) e lo spostamento della stazione di Trapani a Xitta, prevista nel nuovo piano regolatore di Trapani, a cui presentai le opposizioni previste dalla normativa urbanistica, dopo aver studiato tutto il piano regolatore.

La Ferrovia è rimasta ed è rimasta pure la stazione a Trapani. Con questi 58 milioni di euro avrei proposto il raddoppio, con sostituzione dei binari, da Trapani a Strasatti-Petrosino e la sostituzione del sistema di sicurezza SSC con l’efficiente SCMT. Con questi due interventi avrei risolto definitivamente il problema dei passaggi a livello e avrei reso i treni puntuali, da essere utilizzati anche a servizio dell’ aeroporto Vincenzo Florio, quando sarà con gli aerei che avevamo qualche anno addietro, prima di aver fatto scappare la Ryanair per non avergli pagato le somme pattuite. Adesso il raddoppio non si farà più ( direi per sempre) e tutto rimarrà con gli stessi problemi per i pendolari e per gli automobilisti, che si potranno passare il tempo, dedicato alla cultura, con gli smartphone nel caso dei pl chiusi, ricordandogli di spegnere i motori. Peccato!

Cav. Ing.Gaspare Barraco

Coordinatore Comitato pendolari, primo in Italia 

Foto del 18.10.2019 con Gaspare Barraco nella stazione ferroviaria di Strasatti-Petrosino, con i nuovi binari pronti per la sostituzione, accanto a quelli esistenti

gaspare Barraco, stazione treno, ferrovia

views:
374
ftf_open_type:
disable_open_graph:
kia_subtitle:
"Sostituzione del binario e delle traverse esistenti con 58 milioni € dai Fondi Europei, chiesti in tante occasioni e adesso realtà. Avrei proposto il raddoppio da Trapani a Strasatti-Petrosino"
MarsalaLive