Clickoso - Soluzioni di marketing digitale
Clickoso - Soluzioni di marketing digitale

Prima assemblea dei Vigili Urbani dopo la stabilizzazione ad Alcamo

Giorgio Macaddino: “Aumentare le ore lavorate a 30 già da gennaio”. La Uil Fpl sollecita il completamento delle procedure di stabilizzazione ad Alcamo. "Il tempo di congratularsi per il traguardo..."

Prima assemblea dei Vigili Urbani dopo la stabilizzazione ad Alcamo

La messa in mora per il mancato pagamento delle indennità di turnazione, il pagamento delle indennità accessorie del 2014, la richiesta di un primo intervento da parte dell’amministrazione per aumentare le ore di servizio a partire già da gennaio.

Sono questi alcuni dei temi affronti questa mattina in occasione dell’assemblea dei lavoratori della polizia municipale di Alcamo presieduta dal segretario generale della Uil Fpl Trapani Giorgio Macaddino, la prima assemblea dei lavoratori dopo la loro stabilizzazione.

“Il tempo di congratularsi per il traguardo raggiunto – afferma Macaddino – e si è già in campo per perfezionare una serie di questioni che investono il corpo dei vigili. In particolare, si tratta della messa in mora per il mancato pagamento delle indennità di turnazione che, dopo diverse attività di monitoraggio, l’intervento dell’assessore Butera avrebbe determinato l’adozione delle determine di liquidazione. Si è discusso poi, della definizione del pagamento delle indennità accessorie del 2014 che a seguito di iniziative legali di alcuni vigili hanno portato l’amministrazione a trovare una transazione in sede di giudizio che assicurerà l’indennità a tutti i lavoratori in servizio all’epoca . Fra le tante altre questioni – infine – auspichiamo un primo intervento da parte dell’amministrazione per aumentare le ore ai vigili, a partire già da gennaio, a 30 ore.

La Uil Fpl sollecita il completamento delle procedure di stabilizzazione ad Alcamo

Il segretario generale della Uil Fpl di Trapani Giorgio Macaddino sollecita l’amministrazione comunale affinché venga compiuto l’ultimo atto amministrativo per il completamento dell’iter di delle stabilizzazioni.

“Dopo l’avvio delle precedenti stabilizzazioni – afferma Macaddino -, fra l’altro concluse e con la forza lavoro già in attività a pieno regime come i vigili urbani, i tecnici ed altre figure, siamo in attesa dell’ultimo atto amministrativo per completare l’intero ciclo delle stabilizzazioni. Risulta essere in via di perfezionamento il nuovo piano del fabbisogno che dovrebbe vedere la luce nelle prossime giornate, dopo i vari pareri dei dirigenti, augurandoci che l’impianto rimanga immutato rispetto alle preventive comunicazioni dell’amministrazione. La sua approvazione definitiva darà il via, entro il 2020, alla stabilizzazione di tutti i lavoratori che hanno deciso di continuare a prestare la loro opera al comune di Alcamo”.

Il segretario Uil Fpl aggiunge infine che: “fiduciosi attendiamo l’approvazione in giunta di tale piano e della contestuale informativa alle organizzazioni sindacali che ci permetterà di prendere atto del fatto che finalmente anche ad Alcamo si completerà la vicenda precariato, in attesa di assicurare un futuro certo anche agli Asu. Pertanto, come Uil Fpl, saremo pronti a dirci soddisfatti qualora l’amministrazione guidata dal sindaco Surdi, seppur dopo anche durissimi confronti, porterà alla luce il nuovo atto di programmazione”.

views:
300
ftf_open_type:
disable_open_graph:
MarsalaLive